Una caccia al tesoro alla scoperta dei “tesori dell’arte” di Piacenza

“Una giornata di caos culturale” – così Massimo Toscani, presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano, ha definito l’iniziativa “Caccia ai tesori dell’arte” che andrà in scena per le vie del centro storico di Piacenza venerdì 28 giugno.

Intervenuto durante la conferenza di presentazione tenutasi nella mattinata del 18 giugno, Toscani ha sottolineato che si tratta di un’iniziativa “aperta a bambini, ragazzi e famiglie: un’occasione per stare insieme e per far festa alla riscoperta dei luoghi storici della città”. La caccia è aperta a tutti e sarà organizzata a squadre precostituite – formate da un minimo di 5 a un massimo di 10 partecipanti – fino al raggiungimento del limite massimo di 300 persone.

“Le squadre verranno divise in tre macro gruppi, ognuno dei quali seguirà un percorso diverso – ha spiegato poi Manuel Ferrari, direttore dell’Ufficio Beni Culturali della Diocesi -. Le tappe, in tutto nove, che si andranno a toccare sono ancora segrete e verranno rivelate il giorno della gara: il punto di partenza è Piazza Cavalli (ritrovo ore 14 e 30), quello di arrivo Palazzo Gotico. In ciascuna di queste tappe verrà consegnata alle squadre una scheda con un’enigma che, una volta risolto, permetterà di acquisire un punteggio.

Fondazione Piacenza e Vigevano

“La squadra prima classificata di ognuno dei tre gruppi parteciperà alla sfida finale a tempo per la risoluzione dell’ultimo enigma, che decreterà il podio finale. Alla fine della giornata premi per tutti i partecipanti: i vincitori otterranno un cesto di prodotti tipici, i secondi classificati cuffie bluetooth e per i terzi arrivati ci sarà un buono acquisto per calzatura sportiva. Ciascuna squadra riceverà poi un biglietto omaggio per i musei della città; ad ogni singolo membro verrà comunque data la possibilità di accedervi a tariffa ridotta”.

Il vicario generale della diocesi Mons. Luigi Chiesa ha accolto con parole positive l’iniziativa: “Abbiamo bisogno di vedere tanti giovani fare un po’di rumore e festa – le sue parole -. Sta aumentando la percezione che la città sia luogo di solitudine, per questo è necessario dare vita a momenti di relazione che disarmino la paura. Aiutare dei ragazzi ad andare alla ricerca del bello è un’opera educativa straordinaria”.

Della stessa idea anche il sindaco Patrizia Barbieri “Ci sono tanti luoghi artistici di Piacenza che i ragazzi spesso non considerano magari per distrazione, iniziative come queste fanno bene alla città”.

INFO ISCRIZIONI E ORARI

Per inviare la richiesta di iscrizione alla caccia al tesoro è necessario compilare l’apposito form sulla home page del sito http://www.cacciatesoriarte.it/home-2/home-2/

Le iscrizioni sono gratuite e chiuderanno alle ore 12 di giovedì 27 giugno. La caccia è aperta a tutti, il numero massimo di partecipanti è fissato a 300. Maggiori info sul sito dell’evento o all’indirizzo mail iscrizioni@cacciatesoriarte.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.