Carabinieri in mountain bike contro gli incivili in Alta Valnure, 4 sanzionati foto

Intensa attività di controllo delle Stazioni Carabinieri Forestali di Bettola e Ferriere (Piacenza) per questo inizio d’estate. Ai consueti pattugliamenti a piedi o con veicolo lungo la diversificata sentieristica, si affiancano anche perlustrazioni con Mountain-Bike, definite pattuglie “velomontate”.

Controlli che hanno permesso di accertare diverse violazioni, fra cui l’abbandono di circa 2 metri cubi di rifiuti urbani in una frazione del Comune di Ferriere. I rifiuti, principalmente plastica, mobilio in disuso e cartoni, erano stati abbandonati in un’area boschiva nel tentativo di occultarli. Le indagini nella zona e gli accertamenti sul materiale depositato hanno portato ad identificare quale presunto responsabile un italiano 70enne, sanzionato con 600 euro per violazione all’ art. 192 del Testo Unico Ambientale oltre all’obbligo di provvedere alla completa rimozione dei rifiuti e al conferimento in un centro autorizzato.

Lungo la sentieristica interdetta al passaggio dei veicoli a motore è stato poi multato di 100 euro un 50enne residente a Milano: in sella ad una moto “enduro” è transitato senza autorizzazione sul sentiero che collega il Passo dello Zovallo a Prato Grande; stessa sorte, nella prima settimana di giugno, per un 25enne ucraino, residente nel piacentino, fermato su mulattiera alle pendici del Monte Aserei. In Alta Val d’Aveto, invece, raggiungendo un tratto del torrente di difficile accesso, è stato sanzionato con 260 euro un cittadino albanese per violazioni alle norme regionali che regolano l’attività della pesca.

“La bicicletta – sottolineano i Carabinieri Forestali – si dimostra essere un mezzo versatile anche per la pubblica sicurezza e l’assistenza. Agile e veloce, permette di intervenire dove altri mezzi non arrivano e, non da ultimo, la piena sostenibilità in termini di impatto ambientale. Le pattuglie “velomontate” potranno essere attivate anche in ambito di parchi cittadini e piste ciclabili quali quelle lungo il fiume Po”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.