I “Clown in libertà” aprono gli “Itinerari di Teatro” alla Besurica

Si inaugura alla Besurica l’edizione 2019, la seconda, di “Itinerari di Teatro”, cartellone di spettacoli di strada, circo, narrazione, canzoni e tanto altro che vanno in scena tra giugno e luglio nei quartieri e nelle frazioni di Piacenza. Progetto avviato nel 2018 da Comune di Piacenza, Fondazione Teatri di Piacenza e Teatro Gioco Vita con il sostegno di Iren.

Appuntamento giovedì 20 giugno alle ore 21 nel cortile della Parrocchia di San Vittore in via Grazioli 1. In scena il Teatro Necessario con “Clown in libertà”, di e con Leonardo Adorni, Jacopo Maria Bianchini e Alessandro Mori, spettacolo di clownerie, musica, acrobatica e pantomima. Ingresso gratuito (in caso di maltempo la rappresentazione si terrà nel salone parrocchiale).

Concerto continuamente interrotto dalle divagazioni comiche dei musicisti o spettacolo di clownerie ben supportato dalla musica? “Clown in libertà” è un momento di euforia, ricreazione e ritualità catartica per tre buffi, simpatici e ‘talentuosi’ clown che paiono colti da un’eccitazione infantile all’idea di avere una scena ed un pubblico a loro completa disposizione.

Senza un racconto enunciato e senza alcuno scambio di battute, Clown in libertà racconta, dunque, il pomeriggio un po’ anomalo di tre clown che vogliono allestire uno spettacolo per divertire, stupire ed infine conquistare, abbracciare, baciare il pubblico. Cercando con ogni mezzo di sorprenderlo, a costo di prevaricarsi gli uni con gli altri, di farsi vicendevoli dispetti finiranno per causare, a volte, il deragliamento dell’azione.

Ecco quindi sequenze di mano a mano, duelli al rallentatore, intricati passaggi di giocoleria rubandosi ripetutamente di mano gli attrezzi, e ancora evoluzioni e piramidi. La musica è la vera colonna portante dell’azione e dello sviluppo narrativo; accompagna, scandisce e ritma ogni segmento ed ogni azione. L’intero spettacolo risulta così come un grande, unico e continuo viaggio musicale che non si interrompe “quasi” mai, nemmeno durante le acrobazie più impensabili.

Si tratta di uno degli spettacoli più amati del circo contemporaneo italiano nel mondo, rappresentato più di mille volte in una trentina di paesi tra Europa, America del Sud, America del Nord e Asia.

La compagnia Teatro Necessario – già conosciuta a Piacenza e ospitata da Teatro Gioco Vita nelle stagioni per le scuole e le famiglie – nasce nel 2001 e da allora svolge stabilmente attività di creazione e diffusione di spettacoli. Gli attori sono autori e produttori dei loro spettacoli, che fondono in sé linguaggi propri del circo contemporaneo e del teatro, con grande attenzione per la musica. Ad oggi la compagnia conta diverse centinaia di rappresentazioni in tutto il mondo. Teatro Necessario si occupa inoltre della direzione artistica di “Tutti Matti per Colorno!”, festa internazionale di circo e teatro di strada.

Teatro Necessario riunisce artisti dal profilo versatile caratterizzato da differenti esperienze formative in campo teatrale, circense e musicale. Uniti da un comune intento poetico, i tratti distintivi della produzione sono il radicale scardinamento dei confini tra discipline diverse, la scelta di una narrazione sottile e a volte impalpabile fatta non di parole ma di gesti, l’impossibilità di distinguere, all’interno di uno stesso spettacolo, dove finisca il teatro per dare spazio al momento circense, dove inizino la danza e l’invenzione gestuale per rubare la scena alla parte mimica o alla trovata comica.

Date le caratteristiche degli spettacoli, che ben si adattano ad ogni tipologia di pubblico, grazie all’universalità del linguaggio, la compagnia non solo è stata invitata ai principali festival di circo contemporaneo, ma anche a festival musicali e a rassegne di teatro d’innovazione. Ha ottenuto diversi premi e riconoscimenti, tra cui Eolo Award; Premio Internazionale “Wandertheaterfestival” – Radebeul (Germania); Festebá – Ferrara; Premio Regione Piemonte per la Valorizzazione dell’Arte di Strada; Premio della giuria al XIV Encuentro Internacional de Artistas Callejeros – Aguilar de Campoo (Spagna); Premio Otello Sarzi nuove figure del teatro al Festival internazionale di teatro ragazzi di Porto Sant’Elpidio.

La rassegna “Itinerari di Teatro” proseguirà a Sant’Antonio martedì 25 giugno (Art Klamauk/Gunter Rieber “Gunteria street show”) e nel quartiere Fanesiana giovedì 27 giugno (I Teatri Soffiati / Finisterrae Teatri “Fagioli” dalla celebre fiaba inglese “Jack e il fagiolo magico”), per terminare a Mortizza lunedì 1° luglio (in scena Ferruccio Filipazzi e la sua chitarra con “Te le conto e te le canto” e Circo Carpa Diem con “Dolce Salato”).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.