Coni Sopra, anziano trovato in casa senza vita per le esalazioni del monossido

Un’anziano è stato trovato senza vita nella sua abitazione di Coni Sopra, nel comune di Travo, con ogni probabilità soffocato dalle esalazioni di monossido di carbonio sprigionate da una stufetta.

La scoperta risale alla giornata di martedì 4 giugno, quando il personale dei servizi sociali del Comune di Travo, nel corso di una visita nell’abitazione ha notato l’anziana moglie dell’uomo sola sul balcone.

La porta dell’appartamento era chiusa dall’interno e per questo sul posto sono giunti i carabinieri e i vigili del fuoco che hanno forzato l’ingresso.

Riverso a terra senza vita c’era l’anziano, un 87enne, mentre l’ambiente era saturo – secondo quanto accertato dai vigili del fuoco – di monossido di carbonio sprigionato da una stufetta difettosa.

La coppia viveva da sola ed era seguita dai servizi sociali del Comune. I carabinieri non hanno potuto che constatare il decesso, mentre la moglie è stata soccorsa e ricoverata in ospedale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.