La Canottieri Ongina riparte dalla diagonale: Boschi-Miranda ancora asse giallonero

Prime conferme in campo per la Canottieri Ongina, formazione piacentina che parteciperà nuovamente al campionato di serie B maschile dove è radicata da tanti anni.

La società giallonera, infatti, annuncia il prolungamento dell’accordo con il palleggiatore Federico Boschi e con l’opposto Henry Miranda, due dei protagonisti della scorsa stagione in quella che era la terza serie nazionale, ora diventata la quarta dopo l’introduzione dell’A3.

Il sodalizio del presidente Fausto Colombi, dunque, riparte dalla diagonale “regina” confermando due dei più importanti protagonisti della scorsa annata chiusa all’ottavo posto. I due giocatori, dunque, faranno parte del nuovo roster che sarà affidato nuovamente al tecnico Mauro Bartolomeo, assistito quest’anno in panchina dal nuovo vice, Fausto Perodi.

Boschi, classe 1987, è un palleggiatore esperto che vivrà il suo secondo anno alla Canottieri Ongina, mentre  in precedenza ha maturato tante esperienze lungo l’Italia, collezionando anche 31 presenze in A1 con Piacenza. Miranda, invece, è classe 1997 ed è maturato principalmente in riva al Po, dove inizierà la sua quinta stagione.

“La società e il progetto – spiega Boschi – mi hanno convinto a rimanere. Conosco questa realtà da diversi anni, sapevo che il presidente voleva fare una squadra maggiormente competitiva e puntare in alto, anche se sarei rimasto comunque a Monticelli. Personalmente, mi manca chiudere il cerchio con una promozione in A e mi piacerebbe lottare per questo nei prossimi mesi. La conferma di Henry? Ha disputato un buon anno, ha le doti per recitare un ruolo da protagonista nel campionato e deve confermarsi oltre a migliorare ulteriormente”.

“Per me – afferma Miranda – è stato un anno molto positivo rispetto alle aspettative, ho avuto una grande opportunità di confermarmi nella categoria e cercare di fare sempre di più. E’ una chance che penso di aver sfruttato, trovandomi a mio agio. Sono contento di continuare questa avventura, alzando l’asticella degli obiettivi. Con Federico mi sono trovato bene in campo; oltre alle sue doti da palleggiatore, è un giocatore che dà carica alla squadra e si vede come ci tenga molto al gruppo”.
 
Foto di Andrea Scrollavezza

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.