La Vigor Carpaneto saluta il capitano Fogliazza e Tinterri. Confermato Barba

La Vigor Carpaneto 1922 saluta il suo capitano Marco Fogliazza, che approda alla compagine piacentina di Eccellenza Nibbiano e Valtidone. Un punto di riferimento calcistico e umano che ha contribuito a scrivere le pagine più recenti della storia biancazzurra, quelle che hanno portato in alto come non mai la Vigor.

Nei suoi tre anni di militanza, “Fox” ha contribuito alla vittoria del campionato di Eccellenza, festeggiando la storica promozione in D prima di centrare la duplice e sempre più larga salvezza nella quarta serie. Per lui, 95 presenze nel triennio calcistico tra campionato e coppa.

“Abbiamo accettato –  le parole del presidente della Vigor Giuseppe Rossetti – a malincuore la sua scelta comunque assolutamente legittima; sicuramente, non è mai stata nostra intenzione di privarci del nostro capitano, anche perché teniamo sempre alla piacentinità della nostra squadra. Ringraziamo “Fox” di cuore per ciò che ha dato in questi anni. Gli auguriamo le migliori fortune umane e professionali per il futuro. Il nostro saluto, unitamente ai ringraziamenti e all’in bocca al lupo, va anche a Davide Tinterri, passato in questi giorni al Brescello in Promozione”.

CONFERMA PER BARBA – La società del presidente Giuseppe Rossetti annuncia anche la conferma del terzino Samuele Barba, classe 1993 e che rappresenta l’autentica “bandiera” biancazzurra, essendo il giocatore con più lunga militanza: il giocatore, piacentino della vicina località di Roveleto di Cadeo, si appresta infatti a vivere il sesto anno a Carpaneto, essendo arrivato ai tempi dell’annata in Promozione, festeggiando poi due salti di categoria in tre anni e disputando le scorse due stagioni in serie D.

“E’ un ragazzo d’oro, dalle mille qualità – spiega il presidente Giuseppe Rossetti – è solo una soddisfazione averlo nuovamente con noi nella stagione che segnerà il terzo anno in serie D del Carpaneto e anche le sue 150 presenze con la nostra maglia.  E’ la nostra bandiera”.

“Ormai – afferma Barba – mi sento a casa qui. La serie D è un campionato molto bello, difficile e stimolante; io, inoltre, ho la fortuna di poter coniugare ambizioni con pochi chilometri da casa, vivendo qui gli stimoli della quarta serie, dove si affrontano squadre forti e si cerca sempre di migliorare. L’avversario più forte incrociato? Per non dire i soliti nomi affermati, direi Duca, prima al Pavia, poi al Modena: mi aveva già impressionato nell’amichevole di inizio anno in venti minuti”. Infine, i ricordi più belli dei 5 anni fin qui trascorsi a Carpaneto”.

“Le due promozioni sono sicuramente momenti indelebili: quella della Promozione è stata la più “pazza” e sofferta, mentre la vittoria dell’Eccellenza è stata una prova di forza; inoltre, è stato bello anche centrare due ottime salvezze in serie D”.

La nuova Vigor vede fin qui le conferme del tecnico Marco Veronese, dell’attaccante Julien Rantier, del centrocampista Dario Mastrototaro e di Samuele Barba.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.