Landini, Giulietti e tanti ospiti alla “Festa Insieme” della Cgil il 16 giugno

Ha parlato di “momento importante” che “riempie di orgoglio” rispetto a un evento “di apertura verso la città, i cittadini e le istituzioni” il segretario generale della Camera del Lavoro di Piacenza, Gianluca Zilocchi, nel presentare l’evento in programma il 16 giugno nell’area dell’agriturismo Boschi Celati, alle porte della città, che vedrà Maurizio Landini concludere la giornata dedicata all’ambiente e alla solidarietà insieme a Giuseppe Giulietti, presidente della Federazione nazionale della Stampa.

Festa Insieme: Questo il titolo dell’iniziativa voluta dalla locale Camera del Lavoro e dal sindacato pensionati, lo Spi Cgil, presente ieri con i vertici Luigino Baldini (segretario generale) e Fausto Modenesi (segretario organizzativo), intervenuti insieme al segretario organizzativo della Cgil di Piacenza, Ivo Bussacchini e a Giovanna Montesissa, proprietaria dell’Agriturismo Boschi Celati, che devolverà parte del ricavato alle strutture di cure palliative.

Un convegno al mattino con prestigiosi ospiti, un happening al pomeriggio nell’aia, e tutt’intorno stand, associazioni e gioca bimbi. Questo il programma di domenica prossima che prevede un pranzo in favore delle strutture di cure palliative del territorio piacentino, a Borgonovo e Piacenza.

“La nostra è una scelta precisa per dire che il territorio non può permettersi divisioni o frazionamenti sul tema degli Hospice. Dobbiamo andare verso una tutela universale e garantita, anche attraverso interventi domiciliari che si stanno con merito imbastendo. Oggi, abbiamo Casa di Iris a Piacenza e Asp Azalea per il distretto sociosanitario di Ponente. La nostra idea è quella di mettere sempre di più in rete le strutture, con l’obiettivo di avere un’offerta unificata e omogenea sul territorio provinciale. Obiettivo che non sembra lontano per l’abnegazione, la passione e la professionalità di medici e personale sanitario che lavora in queste strutture”.

Baldini: “Ambiente ed ecologia possono far rima con sviluppo e lavoro” – “Piacenza, come tutta l’Emilia-Romagna, subisce una pressione antropica altissima, ha 10mila camion che la attraversano tutti i giorni, e secondo i dati del Sole24ore abbiamo brutti numeri sulle morti da tumore, consumiamo più farmaci della media nazionale sul fronte cardiaco e respiratorio”.

“Per questo – ha spiegato Baldini – abbiamo deciso di puntare sul tema dell’ambiente e dell’ecologia collegati al lavoro e allo sviluppo sostenibile. E’ vero, viviamo più a lungo, ma è importante vivere bene, in salute e lottare contro la solitudine. Da qui l’idea di fare una festa per mettere insieme questi valori propri del sindacato”.

Bussacchini e Modenesi hanno sottolineato come “si tratti di una festa per grandi e per piccini”, con un’area allestita con gonfiabili e intrattenimento. Un’area “Expo” con le mostre di Sergio Ferri, di Arci sul tema dei migranti e della Scuola edile sui lavori di ristrutturazione del bene confiscato alla mafia a Calendasco (Piacenza).

IL PROGRAMMA – Al mattino, dunque, evento a carattere divulgativo dal titolo “Le Energie per Vivere in Pace: ambiente e territorio”, apertura lavori alle ore 9 con due “lezioni” di Alberto Bellini, coordinatore del corso di Laurea in Ingegneria elettronica all’Università di Bologna, che parlerà di economia circolare, e del dottor Giuseppe Miserotti, referente dei medici per l’ambiente di Isde che attraverso dati epidemiologici e ricerche affronterà il tema dell’inquinamento e dei suoi effetti sulla salute.

Dalle ore 11, un format che prevede “Testimonianze dal territorio, Fryday for future e oltre” che vedrà intervenire studenti, insegnanti, imprenditori, volontari, esperti sui temi come la centrale nucleare di Caorso, le aree militari, sicurezza sul lavoro: “testimoni viventi” di quell’energia umana che dà il titolo al panel del mattino.

Al pomeriggio, dalle ore 15, dopo il pranzo benefit a numero chiuso (130 posti a sedere, contributo a partire da 25 euro, solo su prenotazione allo 0523/459791) sarà la volta dello sguardo “nazionale” su “Lavoro, legalità, diritti e dignità”, con il numero uno della Cgil, Maurizio Landini e Giuseppe Giulietti, presidente della Federazione nazionale della stampa italiana intervistati da Mattia Motta.

L’iniziativa pomeridiana si terrà all’aperto, nell’aia con ingresso libero mentre l’iniziativa del mattino è a posti limitati. Per info: segreteria_piacenza@er.cgil.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.