Con musica e buon cibo Gragnano diventa un salotto con “Notte d’estate”

Ha riscosso un grande successo la “Notte d’Estate” gragnanese. Arrivata alla quarta edizione l’iniziativa, che mira a valorizzare e promuovere le attività commerciali e associative locali, ha infatti richiamato un folto pubblico.

Tra bancarelle e tavoli dislocati lungo la via principale del paese, per l’occasione chiusa al traffico, i Gragnanesi ma non solo si sono riversati in strada e hanno preso possesso del loro paese, quasi fosse diventato un salotto di famiglia.

La serata è iniziata alle 17 e 30 con l’inaugurazione della mostra fotografica organizzata dal neonato circolo “Le Spighe” che ha esposto le opere dei propri partecipanti. Quindi è proseguita con l’esibizione delle giovani ginnaste della società “La Palestrina”, la sfilata canina curata dal canile di Montebolzone, con cui il Comune di Gragnano è convenzionato,con premi offerti dai commercianti locali, i giochi dei trampolieri e tanta musica curata da Orzorok e Arte e Musica, l’esposizione di quadri realizzati da una privata cittadina.

Il sindaco Patrizia Calza e il vice sindaco Marco Caviati” ringraziano tutti coloro che fin dalla prima edizione hanno creduto in questa iniziativa e hanno fornito una fattiva collaborazione, sempre crescente. In particolare: il Comitato Commercianti con la Presidente Monica Sbaraglia, i componenti del Direttivo e tutti gli  associati e l’Unione Commercianti per il supporto burocratico e  logistico”.

“Inoltre si ringraziano le organizzazioni locali che procurano i tavoli e forniscono volontari: Proloco, Anspi Casaliggio, Anspi Gragnanino, Polisportiva Campremoldo Sopra, Gruppo Sportivo GS Costa, la Parrocchia di Gragnano e la Pubblica Assistenza di Agazzano”.

“Un’azione corale che riesce a far emergere l’anima del nostro paese, piccolo, ai confini della città, eppure in fermento, ricco di tante potenzialità pronte ad esprimersi e a conquistare spazi” – commentano gli amministratori.

Si ricorda che quest’anno la festa ha potuto avvantaggiarsi, oltre che di quello dei commercianti, anche di un contributo economico offerto dalla Banca di Piacenza rappresentata, al momento della inaugurazione, dalla reggente della sede locale, dott.ssa Elisabetta Pinotti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.