Norberto Fontana si conferma campione italiano nel giavellotto

Cala il sipario sui campionati italiani categorie junior (2000-01) e promesse (1997-98-99) andati in scena allo stadio Guidobaldi di Rieti. La società piacentina dell’Atletica 5 Cerchi, presente con sei atleti, porta a casa un titolo italiano, una miglior prestazione piacentina di sempre, cinque primati personali, un quarto ed un sesto posto e tre pass per i campionati italiani assoluti.

Norberto Fontana per il secondo anno consecutivo si aggiudica il titolo italiano di categoria nel lancio del giavellotto con la stratosferica misura di 70,60 metri. Iscritto al secondo anno al corso di Ingegneria meccanica al Politecnico di Piacenza, Norberto, dopo un primo lancio a 62,45 che lo proiettava ad una finale certa, si sopisce durante le prove successive rimanendo terzo fino al primo lancio di finale dove riesce a scaraventare l’attrezzo da 800 grammi a 65,39. Sesto e ultimo lancio, ormai con l’oro in tasca, il ventunenne piacentino scarica tutta l’adrenalina in una imponente spallata da 70,60, sua seconda migliore misura di sempre dopo il 71,84 dello scorso anno.

Exploit per la diplomanda Camilla Calandri, classe 2000, nel salto triplo junior: dopo avere conquistato la finale con il personale di 12,11, si presenta con la giusta carica per sfoderare un balzo da 12,39 che, oltre a regalarle la quarta piazza tricolore, le consente di diventare la migliore piacentina di sempre nella disciplina scavalcando le  compagne di allenamento Martina Manzini (12,31), Federica Roberto (12,23) e Elisa Rinaldi (12,16), tutte tripliste nate e cresciute nell’Atletica 5 Cerchi ed allenate da Tiziana Bignami. La misura di Camilla Calandri le vale anche come minimo per i campionati Italiani Assoluti di Bressanone del prossimo 26-27 luglio.

Camilla Calandri

Sesta piazza per la martellista Agata Gremi, categoria Promesse, con la misura 55,28; per lei ancora tanto margine di miglioramento non appena la nuova tecnica inizierà ad entrare perfettamente nelle dinamiche di lancio. Personale migliorato e finale conquistata per la junior Camilla Anselmi, che scaglia il suo martello da 4 kg a 45,93. David Palladini nei 400 metri cerca la grande prestazione partendo alla conquista della finale e correndo in 48”84, migliorando così di oltre un decimo il personale. Ancora personale e semifinale conquistata nei 100 ostacoli per Margherita Michelotti, al primo anno junior, che chiude in 15”04.

Il presidente Lorenzo Garganese, allenatore del gruppo lanci dell’Atletica 5 Cerchi: “Sono molto soddisfatto dei ragazzi, arrivati alla manifestazione più importante per loro nelle migliori condizioni fisiche e soprattutto capaci di esprimersi al meglio”.

La prossima settimana Norberto Fontana nel giavellotto, Agata Gremi nel martello, Camilla Calandri nel triplo, Edoardo Fontana salto con l’asta e David Palladini e Sara Balordi nelle staffetta 4×400, saranno impegnati alla finale oro dei campionati di società assoluti con la maglia del Cus Parma: una scelta, quella dell’Atletica 5 Cerchi, di prestare gli atleti alle più forti società italiane per dare maggiori possibilità di crescita personale e, soprattutto, di potersi confrontare con i migliori atleti del panorama italiano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.