Nuovo ospedale, il consiglio dovrà scegliere l’area entro luglio

Più informazioni su

Dopo lunghe settimane di attesa, il progetto del nuovo ospedale di Piacenza accelera.

Entro il 31 luglio infatti il consiglio comunale sarà chiamato a scegliere quale, tra le 6 aree papabili, sia la più indicata ad ospitare il nuovo nosocomio.

E’ questo il primo dato che emerge dalla riunione, tenutasi a palazzo Mercanti, tra i consiglieri, il sindaco – e presidente della Provincia – Patrizia Barbieri, insieme al all’assessore all’urbanistica Erika Opizzi, al direttore generale Ausl Luca Baldino, Dario Pietro Naddeo, dirigente del settore urbanistica del Comune e Vittorio Silva, direttore generale della Provincia di Piacenza.

Una proposta potrebbe essere avanzata, riguardo all’area “prescelta”, nella prossima riunione del tavolo tecnico dedicato proprio al nuovo ospedale, che dovrebbe tenersi il 2 luglio prossimo alle 18. L’ipotesi sarà poi sottoposta al vaglio del consiglio. L’ultima seduta utile, prima della fine dell’estate, potrebbe essere quella del 29 luglio.

Quale quindi l’iter amministrativo di una pratica così complessa? Il consiglio dovrà di conseguenza dare mandato alla Giunta di predisporre una variante urbanistica sull’area prescelta. Dopo l’approvazione, entro il 31 ottobre, del documento preliminare da parte dell’esecutivo, si riunirà la conferenza di pianificazione. Entro la fine dell’anno, quindi, il consiglio dovrà adottare la variante urbanistica così predisposta. La palla a questo punto passa in Provincia, per la presentazione e l’esame di eventuali osservazioni.

Dopo le controdeduzioni del Comune, si stima che palazzo Mercanti possa a questo approvare la variante non più tardi della fine di maggio 2020. Iter che dovrebbe terminare, solo dal punto di vista amministrativo, qualche mese più tardi con la modifica del Piano Operativo Comunale nel mese di ottobre 2020.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.