Parte da Agazzano il Festival Manzoniano foto

Nonostante il caldo torrido abbia raggiunto anche le nostre colline, ottima partenza ieri ad Agazzano del Festival Manzoniano organizzato anche quest’anno dalla Banca di Piacenza per l’estate piacentina.

Un ciclo di letture dai Promessi sposi che s’incentra sulle nozioni di economia politica che si apprendono leggendo il classico testo del nostro miglior Ottocento, per scrivere il quale Manzoni si ispirò – com’è noto al Trattato sui grani del nostro Melchiorre Gioia.

Protagonisti della bella serata l’attore Mino Manni e Marta Ossoli (due figure ben note in Italia agli amanti della cultura classica) con accompagnamento musicale di Silvia Mangiarotti al violino e Francesca Ruffilli al violoncello. Presente, tra gli altri, il principe Corrado Gonzaga del Vodige con il Sindaco Mattia Cigalini ed il suo vice, Mario Braghieri, nonché il Vicedirettore generale della Banca, Pietro Boselli.

Il Festival proseguirà con gli stessi interpreti e con il patrocinio dei relativi Comuni a Castelnuovo Fogliani di Alseno (5 luglio), Lodi (12 luglio), Caminata Alta Val Tidone (19 luglio) e Piacenza (21 settembre), alle ore 21 e 15. Già ieri sera, e come sarà in tutte le prossime serate, la Banca ha distribuito un dépliant con passi del Manzoni sul liberismo economico, tema al quale – come già detto – si ispireranno anche le prossime serate.

L’organizzazione raccomanda di preannunciare, per motivi organizzativi, la propria presenza al n. 0523-542357, pur essendo libero l’ingresso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.