Scalda i motori la Silver Flag dedicata alla “Fiat va di corsa”: oltre 200 auto al via

Ritorna uno dei più importanti appuntamenti per i collezionisti di auto d’epoca: la Vernasca Silver Flag, competizione dedicata alla rievocazione della storica gara in salita ”Castell’Arquato – Lugagnano – Vernasca”, che si disputò per 17 edizioni dal 1953 fino al 1972.

La 24° edizione della Vernasca Silver Flag, organizzata dal CPAE – Club Piacentino Automotoveicoli d’Epoca, è in programma dal 28 al 30 giugno. Si tratta di un concorso dinamico di conservazione e restauro per vetture da competizione, le auto sfilano su strada chiusa al traffico e a velocità limitata, il percorso è di circa 9 km con dislivello di 290 metri.

Quest’anno il comitato organizzatore ha scelto di rivolgersi ai modelli della marca torinese Fiat. Un ritorno alle origini: fu proprio una Fiat, nel 1953, con Giovanni Corazza, a vincere la prima edizione della Castell’Arquato-Vernasca, prima di passare il testimone, l’anno successivo, alla 8V di Giovanni Auricchio. La Fiat, che nel 2019 festeggia i 120 anni di nascita, rappresenta un punto fermo nella storia non solo delle corse, ma anche dell’industria e della società italiana.

La manifestazione è riservata a vetture storiche (Turismo, GT, Sport, Prototipi, Monoposto e Anteguerra) con passato in competizioni sportive. Per chi volesse assistere al passaggio delle vetture lungo il percorso, si consiglia di tenere presente che la chiusura dello stesso avverrà circa 30 minuti prima dell’inizio della sfilata.

Silver Flag presentazione

LA PRESENTAZIONE A TORINO – Per raccontare la Silver Flag, quest’anno dedicata alla “Fiat va di corsa”, il Cpae ha organizzato la conferenza stampa nazionale in via Chiabrera a Torino, nel palazzo dove centovent’anni fa nacque il marchio che, per gli italiani, è il simbolo stesso della automobile.

“Questa edizione nasce con il patrocinio e la collaborazione che FCA – ha introdotto Gaetano Derosa, esperto e membro del comitato scientifico, giornalista e responsabile media -. E’ un traguardo importante che contribuisce alla affermazione internazionale del concorso dinamico”.

A confermare l’importanza della Silver sono stati gli ospiti illustri intervenuti alla conferenza. Roberto Giolito, responsabile di FCA Heritage ha aperto la sua dichiarazione ringraziando il Cpae perché “la Silver è un evento unico. Siamo felici che quest’anno si celebri la Fiat. Spesso nella casa torinese si vede un marchio generalista, legato al quotidiano, invece ha una storia agonistica importantissima”. “Saremo presenti – conclude – con una 8V e una Abarth 2400 Ellena”.

Non meno cariche di entusiasmo le parole del presidente dell’Asi Alberto Scuro. “E’ un evento fantastico. Per tre giorni si vive l’autenticità della passione. Ho già preso parte alla rievocazione in passato e non mancherò neppure quest’anno”. Poi il testimone è passato a Claudio Casali, direttore artistico della Silver. “Avremo al via più di duecento straordinarie vetture, selezionate tra oltre quattrocento candidature. Non mancano tante curiosità: dalla Nazaro che corse la Targa Florio del 1913 fino alla Dallara Cetilar reduce, dalla 24 Ore di Le Mans”.

Silver Flag presentazione

Quella della “Silver” è una sfida che il Cpae condivide con le Istituzioni locali. Alla presentazione è intervenuta Maria Rosa Zilli  (consigliere delegato al turismo per la Provincia), che ha ricordato come l’evento richiami “oltre quindicimila spettatori e un migliaio tra piloti, tecnici e giornalisti, anche dal Giappone, dall’America e dall’Australia” e l’assessore a Cultura e Turismo della Città di Piacenza Jonathan Papamarenghi che ha sottolineato come “la significativa storia motoristica della Città di Piacenza, forse poco nota e che merita di essere fatta conoscere come punto di orgoglio della nostra comunità, ritrovi occasione di promozione e vanto con un evento evento che da 24 anni è riferimento non solo per gli appassionati e gli esperti, ma anche per i tantissimi che attirati dalla manifestazione di eccellenza conoscono ed  apprezzano il nostro territorio e la nostra Città”.

“Significativo, oltre l’interesse internazionale per la manifestazione che trova parte del suo successo anche nel meraviglioso contesto in cui si svolge, è il legame che da anni va avanti coinvolgendo i giovani dell’Istituto Cassinari della Città Così, come il famoso “Trattato di Piacenza” mise accordo Tazio Nuvolari ed Enzo Ferrari 84 anni fa, allo stesso modo fa oggi la Silver Flag unendo promozione del territorio e sana passione motoristica”.

Sull’importante manifestazione che tocca numerosi comuni piacentini si è espresso anche Patrizia Barbieri, nella sua veste di Presidente della Provincia, “La Vernasca Silver Flag ha saputo negli anni imporsi come una delle principali manifestazioni motoristiche amatoriali, grazie alle grandi capacità degli organizzatori e di tutti i collaboratori, richiamando partecipanti e pubblico anche dall’estero”.

“Per il territorio piacentino è motivo di grande orgoglio, oltre che una vetrina eccezionale di marketing, ospitare una manifestazione di tale livello, perché conferma il grande contributo che la nostra provincia ha dato e sa dare al mondo dei motori. Tra tutte le sinergie che gli organizzatori hanno saputo creare in questi anni, mi fa piacere sottolineare, anche quest’anno, quella con i ragazzi del Liceo Artistico Cassinari che tra gioco e studio riescono a mettere in mostra le loro grandi capacità artistiche e professionali, anche come possibile sviluppo lavorativo”.

PROGRAMMA:

VENERDÌ 28 GIUGNO
-15.00-17.00 -Verifiche e distribuzione numeri
-20.00 -Cena di benvenuto

SABATO 29 GIUGNO
-8.30 -10.00 -Verifiche e distribuzione numeri
-10.30 -Briefing dei partecipanti
-11.00 -Prima salita Castell’Arquato-Lugagnano-Vernasca
-13.00 -Pranzo nei ristoranti di Castell’Arquato
-15.30 -Seconda salita Castell’Arquato-Lugagnano-Vernasca
-17.15 -Rinfresco di benvenuto
-20.00 -Cena di gala nella piazza medioevale di Castell’Arquato

DOMENICA 30 GIUGNO
-10.30 -Terza salita Castell’Arquato-Lugagnano-Vernasca
-12.30 -Buffet a Vernasca area della Antica Pieve
-14.30 -Premiazioni a Vernasca

Tutte vetture della manifestazione verranno sistemate nei due paddock presenti a Castell’Arquato (Lungo Arda e Piazza Europa). L’ingresso per gli spettatori è libero venerdì e sabato fino alle ore 19.00 e domenica mattina. Venerdì e sabato, dalle ore 19.00, il paddock chiude e sarà preso in consegna dall’istituto di vigilanza che vieterà l’ingresso a qualsiasi persona fino alle ore 8.00 della mattina successiva.

Per ulteriori informazioni:

Telefono: +39.0523.248930 (CPAE) / +39.377.1695440

Email: info@vernascasilverflag.it

Sito: http://www.vernascasilverflag.it/

Ufficio informazioni turistiche di riferimento: IAT Castell’Arquato

Come arrivare: arrivando dall’Autostrada A1, uscita Fiorenzuola, a Castell’Arquato c’è il parcheggio per il pubblico subito dopo il supermercato Conad, sulla destra. Nell’eventualità ci fosse coda è meglio parcheggiare in prossimità del supermercato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.