Abbandonano rifiuti e vecchi quaderni con il nome del figlio, Veneziani “Identificati e sanzionati”

Abbandonano rifiuti per strada, senza riporli negli appositi contenitori. Ma tra quaderni, vestiti e scatole di latta, spunta il nome di loro figlio.

Ed è proprio a loro, ai genitori, che si rivolge il sindaco del paese in cui è avvenuto l’increscioso episodio, Raffaele Veneziani, con un post su Facebook. Sono stati scoperti grazie ad alcuni cittadini che hanno assistito al fatto. E riceveranno presto una salata sanzione.

Cari mamma e papà di …, permettetemi di mostrarvi un bel cartellino rosso.

Oltre al gesto di estrema inciviltà che avete compiuto abbandonando una grande quantità di rifiuti (tutto materiale che avrebbe potuto essere raccolto porta a porta, riposto nei contenitori stradali diviso per materiale o portato in Caritas per vestire qualche altro bambino, se il vostro è ormai cresciuto), avete anche gettato testimonianze di ciò che vostro figlio è stato e prove della strada da lui compiuta per diventare ciò che è e che domani sarà.

Peccato due volte, perché si tratta di disprezzo per la comunità e per la formazione di vostro figlio. Mi duole informarvi che qualcuno ha visto e che gli ispettori ambientali hanno compiuto un sopralluogo per identificarvi e sanzionarvi.

Sono state peraltro emesse le prime sanzioni per abbandono di rifiuti per coloro che sono stati “colti in fallo” dalle videocamere mobili nelle scorse settimane. Così, giusto perché si sappia

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.