Ritrovata nel porto di Ancona l’auto del 64enne scomparso da Piacenza

Più informazioni su

E’ stata ritrovata mercoledì mattina nell’area portuale di Ancona, al Mandracchio, l’auto dell’uomo di 64 anni Gian Paolo Bertuzzi scomparso nei giorni scorsi da Piacenza.

Secondo quanto riportano i media locali, a bordo della vettura non c’era nessuno. L’auto è stata trovata parcheggiata – riferiscono – davanti al mercato ittico, con una ruota posteriore bucata, e all’interno sarebbe stato rinvenuto anche un coltello insanguinato. Sul posto per le ricerche la polizia scientifica, la Squadra mobile, le Volanti e i sommozzatori.

Gian Paolo Bertuzzi, di 64 anni, aveva fatto perdere le sue tracce dal pomeriggio di venerdì 31 maggio, dopo essere uscito dal lavoro per dirigersi a Settima. La famiglia aveva sporto denuncia ai carabinieri le ricerche erano nella mattinata di sabato primo giugno. Anche la Prefettura è stata allertata per predisporre la macchina delle ricerche avviata nel pomeriggio del primo di giugno.

A lanciare l’appello via social era stata la nuora dell’uomo, Chiara Quadrelli, con le seguenti parole:

Non abbiamo più sue notizie dalle 12 e 07 di ieri (venerdì) pomeriggio, verso le 12 circa dovrebbe essere uscito dalla ditta “Lafer” (strada di Cortemaggiore) per dirigersi verso Settima. Ha un pick up Nissan verde con cassone nero targato CK511AJ e indossava vestiti scuri da operaio. Chiunque lo veda è pregato di chiamare le forze dell’ordine.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.