Salvò l’autista dall’auto finita nel canale, medaglia d’argento dalla Croce Rossa

Incastrato nella vettura ribaltata, venne salvato dal provvidenziale intervento di un volontario fuori servizio della Croce Rossa di San Nicolò.

Per questo ad Andrea Zonca è stata conferita una medaglia d’argento al merito dal presidente nazionale della Cri Francesco Rocca: la cerimonia di consegna del riconoscimento si terrà giovedì prossimo, nella sede piacentina dell’organizzazione.

Il riconoscimento al volontario riporta la seguente motivazione: “Al volontario Cri fuori servizio, ispirandosi ai prinicipi fondamentali della Croce Rossa, interveniva prontamente soccorrendo e salvando dall’annegamento un automobilista rimasto incastrato all’interno dell’autovettura che, uscita di strada, stava affondando in un canale d’irrigazione colmo d’acqua”.

L’incidente era occorso mercoledì 5 giugno in via Campogrande a Calendasco (nella foto sotto).

L'auto ribaltata a Calendasco

Il volontario, che lavorava nelle vicinanze, senza pensarci due volte è prontamente intervenuto: raggiunto il conducente, è riuscito a sganciare le cinture di sicurezza estraendolo dall’abitacolo e dall’acqua raccolta all’interno del canale.

Il giovane alla guida dell’auto era stato soccorso dall’ambulanza della Croce Rossa di San Nicolò: grazie alla provvidenziale azione del suo soccorritore non aveva riportato gravi conseguenze.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.