Scomparsa Gian Paolo Bertuzzi, la moglie a “Chi l’ha visto”: “Ho subito pensato a qualcosa di brutto”

Più informazioni su

“Il fatto di aver trovato il fuoristrada senza di lui mi fa preoccupare, non so dire perchè ma fin da subito ho pensato a qualcosa di brutto”.

Sono le parole rilasciate a “Chi l’ha visto” dalla moglie di Gian Paolo Bertuzzi, il 64enne piacentino del quale non si hanno più notizie dallo scorso 31 maggio. Nella mattinata di mercoledì 5 giugno, il pick up verde dell’uomo è stato ritrovato nell’area portuale di Ancona, al Mandracchio. Un ritrovamento che apre scenari inquietanti: all’interno del mezzo – abbandonato aperto, con le chiavi inserite e uno pneumatico squarciato – è stato infatti recuperato un coltello sporco di sangue insieme ad una felpa dell’uomo.

Sul posto è intervenuta la polizia con la squadra mobile e la scientifica, al lavoro in cerca di eventuali tracce; ricerche anche in mare con i sommozzatori. Di Bertuzzi nessuna traccia. L’uomo è sparito nel nulla nel pomeriggio di venerdì scorso: intorno alle 13 si è recato in una banca in via Colombo a Piacenza, poi avrebbe dovuto presentarsi ad un appuntamento al quale non è mai arrivato.

Da quel momento è stato impossibile per familiari e amici contattarlo: “In questi giorni lo abbiamo cercato disperatamente – ha detto la moglie intervenendo alla trasmissione di Rai 3 in collegamento da Piacenza -, fin da subito ho scartato l’ipotesi dell’allontanamento volontario, mio marito era tranquillo e sereno, trovo impossibile che si sia allontanato dalla sua famiglia. Fin da subito ho pensato a qualcosa di brutto, un’aggressione o una cosa molto brutta, non so per quale motivo ma gli è capitato qualcosa”.

Secondo quanto risulta, prima della scomparsa l’uomo avrebbe ritirato 4mila euro: “Erano operazioni inerenti alla sua attività – ha sottolineato la moglie – per questo non mi sono stupita quando ne sono venuta a conoscenza”. La donna ha invece spiegato di essersi stupita alla notizia del ritrovamento dell’auto ad Ancona: “E’ una città che con noi non ha alcun legame”.

Da quanto emerge il pick up sarebbe arrivato nel capoluogo delle Marche la sera stessa del giorno della scomparsa, dopo essere uscito intorno alle 15 al casello di Rimini: dalle immagini di una telecamera del porto di Ancona, a bordo – secondo quanto riferito nel corso della trasmissione – vi sarebbe stato lo stesso Bertuzzi, probabilmente da solo.

“Ci rivolgiamo a chiunque possa avere informazioni, perchè qui è uno strazio” – l’appello della moglie.

Bertuzzi scmparso

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.