Sì a frutta e verdura fresca, attenzione ai troppi caffè: ecco la dieta del maturando

L’esame di maturità è alle porte e, oltre allo studio, non bisogna trascurare la dieta che si segue per arrivare concentrati e in forma alle prove.

La dietista Monica Maj, segretaria regionale Andid, accertatore di qualità nelle mense scolastiche, con pubblicazioni su varie riviste scientifiche e componente del comitato scientifico e organizzatrice di numerosi convegni, oltre ad essere tra le ideatrici della trasmissione web “A tavola Informati”, ci spiega quali sono le scelte alimentari migliori per studenti e studentesse.

Quali sono i cibi consigliati per aumentare l’attenzione ed essere concentrati più a lungo?

Non esistono cibi che consentono un aumento dell’attenzione bensì una corretta alimentazione che faciliti il lavoro del cervello. In realtà le regole base della dieta del maturando sono le stesse di un’alimentazione corretta che segue i dettami della dieta mediterranea.

E’ importante: fare 5 pasti al giorno, colazione spuntino di metà mattina, pranzo, merenda e cena; evitare di mangiare snack e merendine, scegliendo altre tipologie di spuntini; bere almeno 1 litro e mezzo di acqua al giorno; sono consentite anche tisane o infusi; effettuare pasti di facile digestione, evitando cibi ricchi di grassi (ad esempio: hamburger).

La dieta del maturando deve essere basata su cibi leggeri e freschi e sulla frutta di stagione. Via libera anche a legumi e uova. Per gratificarsi e ricaricarsi è giusto anche concedersi qualche dolcetto fuori pasto, magari un gelato artigianale.

Molti ragazzi sfogano la loro ansia sul cibo, mangiando troppo o troppo poco: come evitare questi comportamenti scorretti?

Comportamenti scorretti come il mangiare troppo o troppo poco non sono di aiuto, sicuramente facendo una buona colazione e i relativi spuntini possiamo evitare di incorrere in questi errori. La colazione può essere composta da una bevanda a base di latte con cereali integrali o biscotti sempre integrali e un frutto oppure, per chi ama le colazioni salate, da pane integrale con ricotta e una spremuta di frutta fresca. Non dimentichiamo il movimento: l’attività sportiva aiuta a controllare l’ansia, aiutando cuore e cervello a lavorare meglio.

Gli studenti si trovano spesso a pranzare fuori casa, qualche consiglio per un packed lunch sano ed equilibrato?

Sicuramente un piatto unico composto da cereali e legumi (ad esempio farro e ceci) oppure cereali e proteine (ad esempio insalata di riso) sempre accompagnate da verdura. E’ possibile preparare anche panini salutari, ad esempio: pane ai 5 cereali con verdura di stagione e salmone affumicato; spianata sarda di grano duro con pollo speziato al curry e carote; pane integrale con petto di tacchino e verdura. Attenzione ai troppi caffè che aumentano l’ansia

Data la lunga durata dell’esame, molti ragazzi portano uno spuntino, quali sono gli alimenti da preferire?

Sicuramente spuntini veloci a base di frutta secca anche sotto forma di barrette o frutta fresca, vanno bene anche cracker integrali o a base di legumi, sempre accompagnati da acqua.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.