Sindacati in consiglio comunale “Commissione prefettizia per fare luce sulle infilitrazioni”

I sindacati Cgil, Cisl e Uil di Piacenza annunciano la partecipazione alla seduta del Consiglio Comunale di Piacenza di lunedì 1 luglio 2019.

“Saremo presenti lunedì alla seduta del Consiglio Comunale – spiega una nota unitaria – dove si discuterà delle vicende che hanno portato all’arresto del Presidente del Consiglio stesso nell’ambito della nuova maxi operazione contro la ‘ndrangheta in Emilia Romagna”.

“Ci saremo, invitando a partecipare – proseguono – anche i nostri militanti ed iscritti, per testimoniare con forza la nostra richiesta di legalità e trasparenza e per dire che Piacenza non merita questo affronto, auspicando un dibattito maturo e che riesca ad approfondire gli evidenti aspetti anche politici intorno agli episodi accaduti e che non possono essere sottaciuti”.

“Per quanto ci riguarda occorre riempire di contenuti e proposte gli appelli che da più parti sono arrivati per uno scatto d’orgoglio della nostra comunità, dichiarazioni che senza fatti concreti conseguenti rischiano di rimanere retoriche. Per restituire fiducia e serenità alla comunità piacentina è quindi a nostro avviso indispensabile affidare agli organi dello Stato, a cui va la nostra piena fiducia, il compito di fare luce con gli strumenti previsti dalle norme sull’effettivo livello di infiltrazione della criminalità nel nostro tessuto istituzionale”.

“Siamo quindi fiduciosi che, una volta effettuati – concludono i sindacati – gli approfondimenti necessari, possa essere nominata la Commissione Prefettizia alla quale la Legge assegna questi compiti, così da sgombrare dubbi e preoccupazioni intorno alle conseguenze della presenza della criminalità organizzata fra i livelli più alti delle nostre istituzioni”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.