Tentano di rubare i lettini della piscina, ma l’allarme li mette in fuga

Erano arrivati con due furgoni rubati per compiere un maxifurto di lettini dalla piscina, ma l’arrivo dei vigilanti ha messo in fuga i ladri.

Teatro della singolare azione criminale l’impianto natatorio di Podenzano (Piacenza) nella notte appena trascorsa del 20 giugno. Un furto di 200 lettini sventato grazie all’intervento dell’istituto di vigilanza Metronotte Piacenza, dei carabinieri, dei tecnici della ditta Elettrovalnure e del personale della cooperativa Activa.

I fatti: era circa l’una e 40, quando tre persone si sono introdotte nell’area verde dell’impianto danneggiando la recinzione; servendosi di due furgoni, risultati rubati, hanno quindi iniziato a caricare i lettini, circa 80, quando è sopraggiunta la pattuglia dell’istituto di vigilanza. Alla vista della guardia giurata, i tre sono scappati a piedi attraverso i campi limitrofi in direzione Piacenza. Sono quindi intervenuti anche i militari dell’Arma insieme al personale di Activa e di Elettrovalnure.

“Sono stati gli impianti di videosorveglianza e di allarme recentemente installati nella struttura – afferma il presidente della coop Activa Nicola Vitali – a vanificare il furto. I furgoni rubati sono stati riconsegnati ad i rispettivi proprietari”.

“Voglio ringraziare, a nome mio e di tutti i soci di Activa – prosegue Vitali – le forze dell’ordine intervenute, l’istituto di Vigilanza Metronotte Piacenza e la ditta Elettrovalnure; il valore complessivo dei lettini supera i 20mila euro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.