Area ospedale, centrodestra ancora indeciso. L’opposizione: “Scelga la giunta”

Il tempo stringe per individuare l’area dove realizzare il nuovo ospedale di Piacenza, ma un’indicazione chiara ancora non c’è.

Il tavolo tecnico con i rappresentanti di tutti i partiti che si è tenuto nel tardo pomeriggio di mercoledì 17 luglio in municipio non ha prodotto una scelta definitiva: da un lato il centrodestra appare ancora diviso al proprio interno, dall’altro la minoranza rispedisce al mittente la richiesta di esprimere la propria preferenza.

Sul tavolo ancora le due opzioni principali, un’area contigua alla Besurica (con la numero 3 preferita – vedi mappa), oppure alla Farnesiana, con le due opzioni dentro (numero 5) o fuori il tracciato della tangenziale (numero 6).

mappa aree nuovo ospedale

La decisione sembra ormai rimandata alla delibera che la giunta comunale dovrà licenziare venerdì prossimo e che arriverà in consiglio comunale nella seduta già calendarizzata il 26 luglio.

Il sindaco Patrizia Barbieri – nel corso del tavolo tecnico odierno – ha di nuovo interpellato la minoranza per coinvolgerla nella decisione finale. Un invito respinto al mittente da tutta l’opposizione, per la quale ha parlato Massimo Trespidi.

“Il tavolo tecnico non è titolato a compiere la scelta dell’area – ha fatto notare – da nessun atto formale di questa amministrazione, perchè allora dovrebbe assumersi una responsabilità che spetta a chi ha in mano il governo della città?”

“Inoltre questo tavolo è stato convocato a singhiozzo – ha proseguito – , quando faceva comodo chiedere il nostro parere. Peccato che siano trascorsi esattamente 314 giorni senza che si riunisse e nel frattempo il sindaco ha accettato tutte le condizioni della Regione, siglando un protocollo senza mai sollevare alcuna obiezione sui tempi e i modi della scelta dell’area”.

“In un primo tempo si era parlato infatti – aggiunge Trespidi – di manifestazioni di interesse a seguito di un bando pubblico per la scelta dell’area, poi si è cambiata idea e abbiamo appreso che la strada era quella dell’esproprio. Su questo perchè non siamo stati consultati?”

“E ancora, nella definizione della collocazione del nuovo ospedale, che servirà tutta la provincia, non sono mai stati consultati i diretti interessati, ovvero i sindaci all’interno della Conferenza socio sanitaria”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.