Assistenza anziani, l’Asp “Città di Piacenza” cerca 66 operatori sociosanitari

Assistenza degli anziani, l’Asp “Città di Piacenza” (che gestisce la casa di riposto “Vittorio Emanuele”) cerca 66 operatori sociosanitari da assumere a tempo indeterminato. Per questo è stato emesso un concorso pubblico e per iscriversi c’è tempo fino al 20 agosto prossimo. Le prove del concorso si terranno con ogni probabilità a settembre.

Nell’avviso pubblico si legge che il concorso è finalizzato alla copertura di 66 posti di “Operatore Socio-sanitario”, categoria giuridica B3 -posizione economica B3, profilo professionale di “Operatore Socio-sanitario”, con rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato e pieno, da impiegare presso le proprie strutture. I posti messi a concorso sono così distribuiti: 54 posti a tempo pieno, 12 posti a tempo parziale (30 ore settimanali).

I nuovi assunti – attualmente i posti sono occupati da personale con contratti precari – saranno destinati alle due case residenziali per gli anziani che Asp ha in gestione. Il concorso è stato bandito infatti per stabilizzare una quota del personale, sulla base del fabbisogno dell’ente, ma è comunque aperto a tutti. Anche chi attualmente lavora con contratti a tempo determinato nella struttura dovrà candidarsi e superare le prove e – se impiegato da tre anni – avrà diritto ai primi posti in graduatoria.

Attualmente all’Asp “Città di Piacenza” lavorano – con varie forme contrattuali – nelle aree disabilità e anziani 134 operatori socio sanitari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.