Bascherdeis compie 15 anni, 150 artisti di strada per tre giorni a Vernasca

Più informazioni su

Bascherdeis compie quindici anni e si prepara a festeggiarli in grande stile dal 26 al 28 luglio nel suo palcoscenico all’aperto a Vernasca, nel cuore dell’Appennino piacentino.

La kermesse dedicata agli artisti di strada ha in serbo un’edizione dal cast stellare che coincide – per restare in tema spaziale – con il cinquantesimo anniversario dello sbarco sulla Luna. “To the moon and back” e il titolo di questa edizione che offrirà spettacoli aerei con strutture, tre cabaret, oltre cinquanta gruppi e più di centocinquanta artisti provenienti da almeno venti nazioni.

Numeri importanti dietro i quali si muove una macchina collaudata che vede in prima fila l’organizzazione dell’Associazione Appennino Cultura e del Comune di Vernasca, con il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano e della Regione Emilia Romagna. E indispensabile è il lavoro di 250 volontari che a Vernasca fanno capo a Pro Loco, USD, Gruppo Cacciatori, Sezione Avis, Gruppo parrocchiale e Gruppo Alpini, affiancati da Pro Loco di Borla.

IL PROGRAMMA COMPLETO

LE NOVITA’ DI QUESTA EDIZIONE – La tradizionale formula di Bascherdeis – due giornate di festival con gli artisti di strada il sabato e la domenica, “introdotte” da una giornata di contest musicale – quest’anno si allarga: oltre ai musicisti, infatti, il venerdi sarà presente anche una nutrita selezione di spettacoli circensi, una sorta di anticipazione dell’esplosione di arte busker delle giornate successive.

Arricchita è anche la parte di festival dedicata alle arti più varie. Illustrazioni, visual artist, ceramiche formano Bascherstreet, la via degli artisti che in questa quindicesima edizione sarà ancora più sorprendente e affollata. E una novità sarà anche, per così dire, scenografica: quindici anni di festival meritavano di essere celebrati, e ci penserà una galleria di immagini delle scorse edizioni, un’ampia carrellata di grandi foto artistiche che decoreranno tutte le vie del paese.

Presentazione Bascherdeis 2019

IL CAST – Le compagnie artistiche saranno più di cinquanta, provenienti da quattro continenti. La vocazione poliglotta di Bascherdeis non si smentisce: ai busker italiani si affiancheranno i colleghi in arrivo da Sudafrica, Inghilterra, Francia, Messico, Germania, Belgio, Stati Uniti, Russia, Canada, Cile, Argentina, Australia e Guatemala, solo per citare alcuni dei paesi di provenienza. Tra i nomi piu attesi, i francesi Five Foot Fingers, un quintetto che tra danza, corda irlandese, clownerie, magia, manipolazione e acrobazia propone uno spettacolo esplosivo e delirante, interpretato in maniera travolgente.

A ricordare che si tratta di un’edizione lunare, e vale la pena di stare a naso in su, ci penseranno gli Unartiq Circus, compagnia tedesca che offre incredibili spettacoli di trapezia, palo cinese e tessuti aerei; e i Wise Fools, trio belga specializzato in trapezio triplo e funi da salto. Dalle evoluzioni mozzafiato alle risate: molto attesi i Men in Coats, coppia di stand up comedy inglese senza freni che mescola commedia, clownerie e illusione. Infine, in ambito musicale, c’è attesa – tra gli altri – per i Los Kamer, otto artisti messicani con maschere animalesche che presto porteranno la lord gipsy music anche al Glastonbury Festival.

La selezione degli spettacoli in arrivo a Vernasca è anche frutto di una collaborazione con altri festival italiani attraverso l’United for Basking (dal 2018 Bascherdeis e entrato a far parte di UFB, una vera e propria rete di manifestazioni del settore), e dal continuo contatto con eventi d’altre nazioni, in primis i festival di artisti di strada di Linz (Austria), Barcellona e Lugano.

MERCATINO – E che dire del Mercatino del Bascherdeis? Le bancarelle di qualità rappresentano da diversi anni un giusto complemento alle attivita culturali e artistiche del Festival. Ed anche quest’anno 85 espositori, scelti dopo un’accurata selezione, sapranno accogliere i visitatori in un tripudio di colori attraverso un percorso che offrirà un’ampia gamma di oggetti di artigianato creativo, anche del tutto inusuali e fantasiosi.

I dettagli del programma e la mappa degli appuntamenti sono disponibili sul sito ufficiale www.bascherdeis.it e sulla pagina Facebook del Festival.

Orari degli spettacoli:
Venerdì 26 luglio: dalle 21 alle 2
Sabato 27 luglio: dalle 17.15 alle 3
Domenica 28 luglio: dalle 17 all’1

COSTO INGRESSO: € 3,00 (ad esclusione dei minori di anni 12, per i quali l’ingresso è gratuito)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.