Baseball, il Piacenza mette paura alla Crocetta e guadagna un buon pareggio

Più informazioni su

Il Piacenza si conferma avversario scomodo per l’aristocrazia del girone e, dopo aver espugnato il campo del Poviglio secondo in classifica, fa vacillare anche la Crocetta, terza, riuscendo ad ottenere un buon pareggio. Due partite incerte e combattute, finite rispettivamente a favore dei parmensi la prima 5 a 3 e a favore dei piacentini 7 a 5 la seconda.

GARA 1 – Al mattino il Piacenza perde una partita che in diverse occasioni si era illuso di poter vincere. Un triplo di Chacon, battuto poi a casa da Cetti, fruttava l’1-0, vanificato al secondo inning dalle tre valide ospiti che costringevano troppo presto il Piacenza a mettersi all’inseguimento della Crocetta. Un divario esiguo di 2 a 1,  vicino ad essere annullato ma purtroppo mai colmato. Anche la Crocetta aveva le sue opportunità, ma il continuo botta e risposta non influiva sulla sostanza di una partita che finiva 5 a 3 e sul cui esito la squadra di Nieves puo lamentare qualche rimpianto. Soprattutto in attacco un diverso atteggiamento avrebbe potuto cambiare le cose.

CROCETTA     0/2/0/1/0/0/1/1/0   5
PIACENZA      1/0/0/1/0/0/1/0/0   3

Formazione: Chacon 3b, Juaquin ss, Cetti ec, Capra 1b ( Naccarella(, Calderon es, Molina ed, Gardenghi ric, Caimmi 2b (Minoia(, Pinoia dh ( Casana(. Lanciatori: Ettami rl 5 bv9 bb0 k2 pgl3, sanna L. rl2.2 bv2 bb4 k3 pgl2, Macak rl1.1 bv0 bb1 k3 pgl0.

GARA 2 – La vittoria del pomeriggio parla chiaramente dominicano in quanto due sono i protagonisti assoluti della rivincita piacentina: Gabriel Molina con un grande slam da 4 punti che ribaltava uno sfavorevole 3 a 1 al terzo, e il rilievo Jesu Castillo che per quasi sette riprese conteneva le mazze ospiti proteggendo con mestiere e sacrificio il vantaggio costruito con il fuoricampo citato in precedenza.

Un ulteriore punto al settimo, su lancio pazzo dopo le valide di Molina e Gardenghi, sembrava essere quello delle definitiva sicurezza ed invece la Crocetta creava ansie fino alla fine con due punti al nono ed ancora punti potenziali sulle basi nel momento in cui uno stoico Castillo metteva a segno l’ultima liberatoria eliminazione. Pur con qualche rammarico, resta la consapevolezza di una squadra che dimostra di essersi ritrovata e che anche domenica contro la capolista Codogno non partira battuta.

CROCETTA    0/1/2/0/0/0/0/0/2      5
PIACENZA     1/0/5/0/0/0/1/0/R      7

Formazione: Chacon 3b, Juaquin ss, Cetti ec (Naccarella ed(, Capra 1b(Imberti es(, Calderon es/1b, Molina ed/ec, Gardenghi ric, Pinoia dh, Minoia 2b. Lanciatori: Fioretti rl2.1 bv3 bb3 k4 pgl3, Castillo rl6.2 bv4 bb3 k9 pgl1.

GIOVANILI – Vittoria più dura del previsto ma molto importante per la classifica per Under 12 biancorossa: 16 a 14 in rimonta a Parma contro gli Junior Braves ed ora non resta che attendere lo scontro al vertice di sabato sul campo della capolista Reggio. In palio primato e qualificazione ai playoff.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.