Boxe Piacenza, a Ronago brilla il settore femminile

Più informazioni su

L’ultima trasferta della Boxe Piacenza Cr a Ronago (Como) ha visto il settore femminile del sodalizio biancorosso brillare nella riunione organizzata dalla Panthers Varese Lauri Boxing Team.

In evidenza Jessica Altadonna e Ilaria Tosca, ormai certezze della squadra piacentina, che hanno conquistato due vittorie; sconfitta prima del limite invece per ALex Pinna, che dopo aver combattuto un ottima prima ripresa ha subìto un ko che ne ha pregiudicato la vittoria.

Per le ragazze biancorosse, accompagnate all’angolo dai maestri Nicola Campanini e Antonio Pellini, si trattava di due rivincite. La prima a cimentarsi è stata Altadonna (cat. 69 kg Elite II°) contro Miriam Telesca cat. Youth (18anni): match agguerrito, che vedeva da subito la piacentina trovare una maggior misura e scelta di tempo nel sferrare colpi diretti; in parecchie occasioni Jessica ha messo a dura prova l’avversaria, che ha cercato la vittoria. Per lei non c’è stato nulla da fare e il verdetto è stato aggiudicato alla Altadonna.

Quindi è stato il turno di Tosca (cat. 54kg Elite II°) contro Beatrice Bernacchi: un incontro più intenso rispetto alla precedente contesa, nel quale si sono viste tre riprese in stile guardingo fatte soprattutto di attacchi, finte e colpi di rimessa, terreno sul quale Ilaria, dalla boxe elegante, ha avuto la meglio sulla boxe più statica dell’avversaria suscitando ottimi commenti dai tecnici presenti.

L’ultimo a salire sul ring è stato lo sfortunato Alex Pinna (cat. 64kg Elite I°), opposto a Zaydi Adam, sempre della Panthers Varese Lauri. I due pugili hanno regalato una prima ripresa fatta di continui scambi, con un Pinna sempre all’attacco; proprio al suono della campanella riceveva però due ganci che costringevano l’arbitro al conteggio. Il copione non variava nella seconda ripresa, con l’avversario che cercava di trovare impreparato il biancorosso con pesanti bordate; a circa un minuto della seconda ripresa, dopo un primo colpo subìto Pinna cercava di uscire dalle corde incappando però in un altro gancio pesante al volto. Nulla da fare per lui, tempestivamente fermato dall’arbitro che assegnava la vittoria per ko al pugile di casa.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.