Carmina Burana e la grande boxe per l’ultima serata dei Venerdì Piacentini

E’ giunta al suo gran finale anche questa nona edizione dei Venerdì Piacentini, il Festival dell’estate firmato Blacklemon che per cinque sere riesce a portare decine di migliaia di persone nelle strade e sulle piazze del nostro centro storico, con una presenza sempre più massiccia di turisti e di visitatori che dalle città limitrofe scelgono l’intrattenimento piacentino.

Ed è con una programmazione davvero speciale che quest’anno la kermesse saluta la città, proponendo spettacoli che spaziano dalla cultura allo sport, dalla musica all’intrattenimento per bambini, oltre alla vastissima offerta gastronomica per tutti i gusti.

IN PIAZZA DUOMO – Le scalinate della Cattedrale si trasformeranno per una sera in un palcoscenico d’eccezione che ospiterà per la prima volta a Piacenza a cielo aperto l’opera “Carmina Burana: Cantiones profanae cantoribus et choris, comitantibus instrumentis atque imaginibus magicis”. La piazza infatti vedrà un gruppo di ben 120 coristi, accompagnati da due pianoforti e dalla ensemble di Percussioni Tempus Fugit, in un’esibizione che sarà diretta da Patrizia Bernelich. Una serata dedicata sia agli appassionati del genere sia a tutti coloro che per la prima volta si lasceranno affascinare dalla potenza di quest’opera.

IN PIAZZA CAVALLI – All’ombra di Palazzo Gotico il ring sarà il cuore pulsante della piazza, dove per tutta la serata si disputeranno incontri pugilistici tra i nostri atleti piacentini, sia amatori che professionisti, e gli avversari provenienti da altre città. Un vero e proprio spettacolo sportivo, che porta in mezzo alle persone una delle discipline più antiche e più affascinanti di sempre. Una serata che vede protagonista la palestra Salus et Virtus di Roberto Alberti, fiore all’occhiello della tradizione sportiva piacentina.

IN PIAZZA BORGO – Dall’ormai mitico balcone di piazza Borgo, ancora musica e ritmi unici, per un gran finale all’insegna della House Music d’autore, suonata dal vivo dal producer John Belpaese, firma dell’album “Like Glass, Never Like Mirror”. Una serata animata grazie alla collaborazione con Chez Art, che ha contribuito a rendere Piazza Borgo una delle piazze più amate del festival.

GIARDINI MERLUZZO – Per l’ultima tappa del Festival i Giardini Merluzzo regaleranno atmosfere uniche, dal profumo del Mediterraneo e dell’estate, proponendo i Fandujo con un concerto di musica balcanica e del sud dell’Europa. La Luppoleria animerà così il giardino più suggestivo della città, dissetando il suo pubblico con le sue birre artigianali.

GALLERIA DELLA BORSA – Accanto al pugilato di piazza Cavalli, sotto la Galleria della Borsa, un viaggio sullenote del soul accompagnerà il pubblico, grazie a Betty Palumbo & Marcello Bianchi, con un concerto che proporrà brani blues e pop riarrangiati con ilgusto e lo spirito giocoso e inconfondibile del duo.

PIAZZA GRIDA – Un pezzetto di Brasile approderà invece in pieno centro. Le sue atmosfere uniche e le sue numerosissime espressioni musicali, animeranno Piazzetta Grida dove sarà possibile gustare un aperitivo al Caffè dei Mercanti al ritmo di samba, grazie al complesso Samba Funk & Bossanova, per una serata dal sapore tropicale.

IN VIA SAN SIRO – Proseguono gli appuntamenti con la musica anche al Dubliners Irish Pub di via San Siro, dove per l’ultimo appuntamento dell’anno con i Venerdì Piacentini ad aspettarvi ci saranno i vinili di Ale Blacksun, all’anagrafe Alessandro Freschi, per un dj set degno di una chiusura in grande stile.

SUL CORSO – A chiudere la rassegna sul Corso, l’energia pura e i grandi successi della William Fox Live Band che insieme alla Pizza Del Sole regalerà tantissimo divertimento e canzoni da cantare a squarcia gola al pubblico in una delle strade più vive e allegre della città.

VIA SAN VINCENZO – Un raduno colorato e dal sapore retrò, quello che sarà ospitato per l’ultimo venerdì dal Baretto San Vincenzo, con tantissime vespe colorate in sfilata, grazie allacollaborazione con il Vespa Club Piacenza: un’associazione che fa parte di un sodalizio composto da oltre 400 Vespa Club Italiani sotto l’egida del Vespa Club Italia che conta oltre 40.000 iscritti in tutto il Paese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.