Area del nuovo ospedale: la scelta spetta al sindaco e alla giunta

Una delle scelte strategiche più importanti per il futuro della città, la realizzazione e collocazione nel contesto urbano del nuovo ospedale, non può essere lasciato in balìa della polemica politica più dozzinale. Con accuse incrociate tra la maggioranza di centrodestra e la minoranza di centrosinistra.

I capigruppo della coalizione che sostiene Patrizia Barbieri hanno pure diramato una nota alla stampa in cui sostengono di avere ben chiaro dove insediare il nuovo ospedale, salvo poi dimenticarsi di indicarlo. E’ lo spettacolo a cui stiamo assistendo in questi giorni e che ci saremmo davvero risparmiati. Che senso ha riunire periodicamente un tavolo con la partecipazione di tutte le forze politiche se poi si continua a giocare una partita a carte coperte?

La decisione dove costruire il nuovo nosocomio al servizio non solo della città, ma anche dell’intera provincia di Piacenza, è un passaggio cruciale per tutti noi. E’ un interesse che non può essere di parte ma riguarda un’intera comunità. Forse la scelta più importante che un’amministrazione è stata chiamata a compiere negli ultimi 20 anni. Che avrà ripercussioni inevitabili sullo sviluppo urbanistico dell’intera città e condizionerà altre scelte amministrative e di governo del futuro prossimo.

Una scelta che arriva a valle di un lungo percorso non solo politico. Che ha visto la partecipazione dell’azienda sanitaria e degli uffici di programmazione urbanistica di Comune e Provincia per fornire una serie di dati e indicazioni tecniche sulle caratteristiche del nuovo ospedale, sulle esigenze di accessibilità e di collegamento con il resto del tessuto urbano.

Sono state individuate sei aree possibili per la collocazione della struttura sanitaria, tutte lungo il tracciato della tangenziale sud, con caratteristiche in parte comuni, ma anche con alcune significative differenze. Vogliamo ritenere che ad oggi tutti gli elementi per individuare la superficie più adatta allo scopo siano stati acquisiti da parte dell’amministrazione.

Per questo chiediamo che la giunta comunale, nella seduta di venerdì 19 luglio, licenzi una delibera con chiaramente indicata l’area più idonea, corredata dalle giuste motivazioni. E’ una responsabilità dalla quale non si può sottrarre.

Mauro Ferri 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.