Dallavalle bronzo nel salto triplo ai mondiali under 23 foto

Andrea Dallavalle è ufficialmente tornato alla ribalta ai Campionati Europei under23 di Gavle, nella gara del salto triplo.

Dopo una stagione claudicante a causa di qualche infortunio, l’allievo di Ennio Buttò è tornato a far parlare di sé nella più importante rassegna giovanile europea, proiettandosi ai Campionati mondiali Assoluti di Doha del prossimo autunno.

L’avventura azzurra è iniziata sabato 12 sera alle 17,30, con le qualificazioni. Andrea ha dovuto prendere confidenza con la pedana, ottenendo al primo salto la misura di 15,88 per poi qualificarsi definitivamente con 16,32 al secondo salto. In finale, il giorno seguente, il biancorosso si è presentato accompagnato dal compagno di squadra Tobia Bocchi, quarto al termine. Il giovane tesserato per l’Atletica Piacenza e per il Gruppo Sportivo Fiamme Gialle ha subito preso la testa della gara, atterrando a 16,60 nella sabbia. Ma è stato il secondo tentativo a consacrare Dallavalle miglior triplista italiano dell’anno in assoluto: dopo una rincorsa decisa, seppur non perfetta, Andrea ha magistralmente balzato a 16,95. Questa misura rappresenta il pass per partecipare ai Campionati Mondiali assoluti di Doha, in Qatar, previsti per l’autunno.

Il talento azzurro ha dovuto piegarsi soltanto a due avversari, ben più quotati e già più maturi: il turco Er (17,37 metri) e l’azero Babayev (17,03). Tra i più giovani della competizione, dopo questo bronzo, Andrea appare in crescita costante e le sue prospettive sono eccellenti. Cresciuto nel vivaio dell’Atletica Piacenza grazie anche alle sapienti cure dell’allenatore Ennio Buttò e del fisioterapista Daniele Gandolfi, il neo finanziere ora si appresta a vivere il sogno di partecipare alla massima competizione globale, seconda solo alle Olimpiadi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.