Le Rubriche di PiacenzaSera.it - Cinema

Favino star del Bobbio Festival premiato con il “Gobbo d’oro” fotogallery video

Pubblico delle grandi occasioni alla serata inaugurale del Bobbio Film Festival 2019 con un ospite d’eccezione, il Tommaso Buscetta dell’ultima fatica cinematografica di Marco Bellocchio, Pierfrancesco Favino.

Al protagonista de “Il Traditore”, film reduce da Cannes e soprattutto da un grande successo di pubblico e di critica, è stato assegnato (a sorpresa) il premio del Festival, il “Gobbo d’Oro” davanti alla platea esaurita del chiostro di San Colombano (nelle foto e video). Con lui è stato premiato anche il produttore Beppe Caschetto.

Favino con grande simpatia ha reso omaggio “al maestro Bellocchio” durante il saluto che ha preceduto la proiezione del film. Tra il pubblico anche la compagna, l’attrice Anna Ferzetti, il regista Gianni Amelio, che all’imminente Mostra del Cinema di Venezia porta un cortometraggio girato proprio a Bobbio, e l’attore Fausto Russo Alesi, interprete di Giovanni Falcone nel film.

Bobbio Festival al via con Pierfrancesco Favino

Favino ai cronisti ha detto che l’esperienza de “Il Traditore” è stata importante perchè “agli attori piace sempre essere messi alla prova, sfidarsi”. “E’ un piacere essere a Bobbio – ha affermato – ed essere legato a un maestro del cinema come Marco Bellocchio e onorarlo a casa sua, e anche per il calore delle persone”. “Se devo fare il bilancio tra quanto è stato difficile – ha aggiunto – e quanto è stato piacevole interpretare Buscetta, credo che vinca il secondo aspetto, per un attore mettersi in condizione di sfidarsi è sempre una cosa bella e questi sono i ruoli che consentono ad un attore di andare al di là della media o dello standard di ciò che fai”.

Sul suo personaggio nel film, il pentito di mafia per eccellenza, Tommaso Buscetta, Favino ha detto: “Credo che il tradimento sia stato compiuto sotto più livelli, il primo è quello di aver scelto la mafia non essendo lui di famiglia mafiosa, il secondo è quello legato alla professione della sua famiglia che produceva vetri e specchi e lui ha cambiato continuamente aspetto nella sua esistenza, e il terzo tradimento è rispetto alle regole stringenti della mafia”.

“Sicuramente è stato un uomo estremamente intelligente ed estremamente scaltro, in grado di ribaltare a suo favore la situazione”.

IL VIDEO

Marco Bellocchio ha parlato dell’edizione di quest’anno del Bobbio Festival: “La linea è fondata su un doppio binario, da una parte film più popolari che hanno avuto un ottimo riscontro di pubblico e dall’altra film da scoprire, passati inosservati. Questa è una formula che noi confermiamo anche quest’anno”. E su “Il Traditore”: “Non mi aspettavo il riscontro del pubblico (il film su Buscetta è il film di Bellocchio che ha incassato di più ndr) e il successo è stato indubbio e più grande di quello che pensavo, forse perchè non sono abituato a questi numeri, ma quelli del pubblico italiano sono stati notevolissimi”.

Bobbio Festival al via con Pierfrancesco Favino

Favino non è stato solo protagonista, assieme a Marco Bellocchio, della serata inaugurale del Festival, ma ha tenuto anche una masterclass presso l’Auditorium Santa Chiara di Bobbio domenica mattina. Un evento destinato ai corsisti di Fare Cinema e del Seminario residenziale di critica cinematografica, ma eccezionalmente aperto al pubblico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.