L’idea di Gatti “Facciamo rinascere il Pro Piacenza”

Far rinascere il Pro Piacenza. E’ l’idea che sta portando avanti in maniera concreta il Piacenza Calcio, dopo il fallimento della società rossonera sancito nelle scorse settimane dal Tribunale al termine di una stagione da incubo conclusa anticipatamente sul campo con l’esclusione dal campionato.

Ne ha parlato il presidente onorario del Piacenza Stefano Gatti in occasione della presentazione della partnership tra la società e Confindustria, annunciando la volontà di rilevare il club rossonero: “Il Pro non si meritava la fine che ha fatto ed è giusto che rimanga piacentino. Penso ai ragazzi del settore giovanile, che devono giocare”.

L’idea riguarda in particolare proprio i giovani e sarebbe quella di rendere il Pro una sorta di società satellite del Piacenza, un “serbatoio” di ragazzi che andrebbe ad unirsi al vivaio biancorosso. Ricordiamo che nei giorni scorsi il Comune ha accordato al Piacenza l’uso dei campi del “Siboni”, casa storica del Pro Piacenza, in attesa della pubblicazione del bando per la gestione.

“Cerchiamo di collaborare e creare un legame stretto tra sport e industria – ha aggiunto Gatti parlando della collaborazione con l’associazione degli industriali – penso che l’entusiasmo che il Piacenza Calcio è riuscito a creare nell’ambito piacentino sia un segnale importante anche per gli imprenditori ad avvicinarsi alla società; sono convinto che il prossimo anno ripeteremo quanto di buono fatto nell’ultima stagione: stiamo lavorando, siamo partiti in ritardo ma siamo sul pezzo e costruiremo una squadra competitiva”.

La Presentazione della partnership tra Piacenza Calcio e Confindustria

“Il Piacenza ha compiuto i suoi cento anni, la nostra associazione di categoria ne farà 75 il prossimo anno – ha spiegato il presidente di Confindustria Piacenza Alberto Rota, intervenuto insieme al direttore Cesare Betti e Riccardo Mazza dell’ufficio stampa del Piacenza Calcio – abbiamo pensato ci fosse in questo senso un’affinità che ci piaceva valorizzare. Pensiamo che questa presidenza abbia portato un grande entusiasmo e riportato i piacentini a seguire la squadra, merito del loro essere proprietari ma anche tifosi. Vogliamo dare un messaggio forte in modo tale che il Piacenza possa avere ancora più visibilità”.

La partnership tra le due realtà prevede diverse agevolazioni per le aziende associate a Confindustria Piacenza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.