Molinari (Cisl): “Riqualificare le aree nel cuore della città per cambiare il nostro futuro”

Continuano le nostre interviste sul futuro di Piacenza. Un mosaico di opinioni e di proposte si va componendo, anche se abbiamo intenzione di ascoltare ancora tante voci.

Marina Molinari

E’ una domanda un po’ provocatoria quella che abbiamo rivolto e rivolgeremo a diverse persone influenti o che hanno qualcosa da dire su Piacenza: “Qual è il progetto per la nostra città che vorrebbe vedere realizzato nel 2040?”

Nel contributo video qui sopra abbiamo interpellato Marina Molinari, segretaria della Cisl di Piacenza e Parma.

“Noi della Cisl crediamo che Piacenza debba ripensare l’utilizzo di tante aree pubbliche e private, civili e militari, per far diventare la nostra città un modello a misura delle famiglie, dei bambini, delle persone anziane e dei disabili.

Occorre riprogettare il tessuto urbano con un occhio di riguardo alla coesione sociale, condizione essenziale per lo sviluppo economico. Se negli ultimi 20 anni abbiamo pensato più alle infrastrutture per la mobilità, ora è il momento delle scelte per riqualificare le aree nel cuore della città”.

Il resto nel VIDEO sopra.

Piacenza fra 20 anni

Abbiamo deciso di ascoltare tante voci su questo tema perchè senza un po’ di respiro strategico non si va da nessuna parte. Quella del futuro è una questione che riguarda una comunità nel suo complesso, se ancora si concepisce come tale. Nei prossimi giorni nuove opinioni e nuove proposte.

Continua sulle pagine di PiacenzaSera.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.