Le Rubriche di PiacenzaSera.it - Rotary

Passaggio di consegne al Rotary Club Sant’Antonino: da Maria Grazia Sabato a Matteo Faroldi foto

Gruppo Piacentino

(distretto 2050)

IL BLOG

Rotary Club Sant’Antonino: passaggio consegne da Maria Grazia Sabato a Matteo Faroldi

Giovedì 20 giugno si è svolta la cerimonia del PASSAGGIO di CONSEGNE della Presidenza del Rotary Club Sant’Antonino da Maria Grazia SABATO a Matteo FAROLDI. La serata ha avuto luogo nella splendida cornice di Croara Country Club ed è stata ricca di momenti suggestivi per i Soci e per tutti gli Ospiti e le Autorità presenti, Rotariane e Civili.

Sono state accolte 2 nuove Socie, che hanno arricchito il Club: Simona Cogni (Dottore Commercialista, revisore contabile e componente del Collegio Sindacale in primarie Societa) e Olga Marsico (Direttore Amministrativo presso la Pubblica Istruzione, volontaria 118 e Operatore del Sorriso del Centro Pediatrico Oncologico), che sono state spillate da Maria Grazia dopo essere state presentate ai Soci e agli Ospiti.

Maria Grazia poi ha velocemente riassunto l’intenso anno rotariano, caratterizzato da un grande lavoro di squadra, con i Soci, con il Consiglio direttivo, con gli altri Rotary e Rotaract e Inner Wheel del Gruppo Piacentino soprattutto nelle persone dei rispettivi Presidenti (con cui si è creato un team molto affiatato grazie al supporto di Stefano Campagnoli, Assistente al Governatore Renato Rizzini) con le Istituzioni e con il Comune di Piacenza, rappresentato per l’occasione dall’ormai amico del Club Jonathan Papamarenghi (Assessore Cultura, Turismo e Scuola) che ha appoggiato tante nobili iniziative contribuendo significativamente alla riuscita delle stesse a beneficio dei vari service in corso.

I più importanti service dell’anno sono stati proprio quelli di gruppo, ben 2 e “tutti insieme per unire gli sforzi” come non era mai accaduto: il primo svoltosi in ottobre per la lotta contro la Poliomelite nel mondo, ormai quasi debellata completamente, e il secondo in aprile con il grande evento a Teatro con Oscar Farinetti finalizzato all’acquisto di un macchinario per il Centro Trapianti di Midollo Osseo dell’Ospedale di Piacenza. Sono poi state ricordate le tante conviviali con ospiti eccellenti come i founder di FacilityLive, la Principessa Soraya, il Piacenza Calcio nel suo centenario, Alberto Dosi con i Beatles, Luca Grassini con Araci, e tanti tanti e tanti ancora che hanno vivacizzato una serie di serate, contribuendo anche a raccolte a sostegno di importanti service.

Maria Grazia ha voluto ringraziare in particolare, oltre alla sua famiglia, il marito Rosario e l’amatissima figlia Sofia Vittoria, che sono stati “Presidenti” insieme a lei, tutti i membri del Consiglio direttivo, che, come ella stessa ha dichiarato, l’hanno “sostenuta, supportata, guidata, corretta e…sono stati sempre presenti, con chicche di saggezza e di esperienza, davvero una grande squadra con alla base una solida Amicizia!”. A sorpresa ha deciso di premiarli tutti, uno per uno, con la Paul Harris Fellow, la più alta e ambita onorificenza rotariana che viene conferita a “chi si è particolarmente distinto, con la sua professione e testimonianza, a contribuire al diffondersi della comprensione e delle relazioni amichevoli tra gli esponenti delle varie attività”.

Ed ecco quindi che tutti i membri del Consiglio (Matteo Faroldi, Raffaello Bianco, Alberto Dosi, Corrado Celli, Luca Grassini, Beppe Isola, Monica Patroni e Alessandro Romano) dopo aver ricevuto commossi l’onorificenza, hanno a loro volta fatto commuovere Maria Grazia omaggiandola di un loro dono che, oltre ad essere molto bello e ricercato, è stato investito di un significato profondo da parte dei Consiglieri nei riguardi di Maria Grazia, che hanno considerato per un anno “la luce che ha illuminato il Club”.

Giunti al momento più importante della serata, Maria Grazia Sabato ha passato il testimone a Matteo Faroldi, cedendogli il collare e la spilla presidenziali, ma soprattutto affidando un Club in forma e unito a un Amico e a una Persona Speciale, di grande spessore e umanità! Matteo ha delineato le linee guida del suo anno, al motto di “il Rotary connette il mondo”, e ha già anticipato un’importantissima iniziativa legata alla tutela e alla salvaguardia dell’ambiente di cui vi verrà raccontato a breve. Gli auguri più sinceri a Matteo Faroldi per un anno che sarà stupendo, scoppiettante e intenso, sempre all’insegna dell’Amicizia rotariana e vera!.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.