Sofia Collinelli ed Eleonora Camilla Gasparrini (VO2 Team Pink) regine d’Europa

Una grande impresa che ha condotto i colori azzurri sul tetto d’Europa, riempiendo di gioia anche un team piacentino nato nel 2016 ma che si sta sempre più consolidando nel panorama delle due ruote.

In casa VO2 Team Pink è festa grande ai campionati europei Juniores e Under 23 su pista di Gand (Belgio), dove l’Italia ha conquistato la medaglia d’oro nell’Inseguimento a squadre Donne Juniores. Tra le protagoniste dell’impresa, infatti, figurano anche le due “panterine” convocate per la rassegna in terra belga: la ravennate Sofia Collinelli (classe 2001 e figlia d’arte, papà – e ds – Andrea è stato oro olimpico ad Atlanta 1996 nell’Inseguimento individuale) e la torinese Eleonora Camilla Gasparrini, di un anno più giovane.

I due talenti, insieme alle compagne di avventura Giorgia Catarzi, Camilla Alessio (Ciclismo Insieme) e Matilde Vitillo (Racconigi Cycling Team) hanno sbaragliato la concorrenza, facendo registrare il miglior tempo nelle qualifiche di martedì, battendo la Russia stamattina nel primo turno e volando in finale dove ad arrendersi è stata la Gran Bretagna. Il tutto con riscontri cronometrici via via migliori per un’egemonia sportiva mai in discussione.

L’Italdonne, dunque, continua a fare incetta di successi, confermando una grandissima tradizione anche in questa specialità, dove lo scorso anno – sempre nella categoria Donne Juniores – si era laureata prima campionessa mondiale poi europea nella doppia settimana di gare ad Aigle (Svizzera).

Tra le protagoniste di quell’impresa c’era anche Sofia Collinelli, che dopo la doppia medaglia d’oro  – sommata poi al bronzo continentale nell’Inseguimento individuale 2018 –  aggiunge un’altra “perla” alla collezione personale a livello internazionale: per lei, secondo titolo europeo e terza medaglia continentale oltre al’oro iridato.

A Gand luccicano il metallo più pregiato delle azzurrine e anche gli occhi di Eleonora Camilla Gasparrini, con la torinese che – all’esordio – festeggia il titolo internazionale numero uno al primo colpo. L’oro sulla pista belga si aggiunge nel 2019 al tricolore di poco meno di due settimane fa centrato a cronometro a Capezzano Pianore (Lucca) in quella che era l’ottava maglia italiana della sua carriera. Per il VO2 Team Pink, invece, si tratta del quarto titolo internazionale della propria, giovanissima storia.

LE DICHIARAZIONI DELLE PROTAGONISTE:

Sofia Collinelli (VO2 Team Pink): “Sono molto contenta, mi sento bene, ho dato tutto per le mie compagne per fare il miglior risultato possibile. Ce l’abbiamo fatta, la medaglia d’oro mi ha commosso, sono davvero felice, sono riuscita a coronare tutto il lavoro di questi mesi nonostante non avessimo a disposizione una pista in Italia. E’ andato tutto alla perfezione e abbiamo fatto registrare un gran tempo”.

Eleonora Camilla Gasparrini (VO2 Team Pink): “Abbiamo gestito bene la gara, partendo non troppo forte per tenerci poi per il finale. Abbiamo fatto una corsa concentrandoci sulla nostra tabella, senza guardare cosa succedeva nell’altra metà della pista. Siamo andate in progressione, negli ultimi giri abbiamo iniziato a vederle vicine ed è stato uno stimolo ancora più grande. La vittoria? Sono sensazioni difficile da raccontare a caldo, è sicuramente una grandissima emozione, l’adrenalina è a mille e per me si tratta della prima medaglia in una gara di questo calibro; per questo è una soddisfazione ancora più grande e sono felicissima”.

LA GIORNATA DI GIOVEDI’ – La giornata di domani vedrà Eleonora Camilla Gasparrini tirare il fiato, mentre Sofia Collinelli sarà impegnata nell’Inseguimento individuale (specialità dove è bronzo europeo uscente), con le qualificazioni in mattinata ed eventualmente finali nel tardo pomeriggio.

Risultati

Campionati Europei Inseguimento a squadre Donne Juniores (4000 metri, 16 giri): 1° Italia (Eleonora Camilla Gasparrini, Camilla Alessio, Giorgia Catarzi, Sofia Collinelli) 4 minuti 26 secondi 951, 2° Gran Bretagna (Elynor Backstedt, Sophie Lewis, Ella Barnwell, Eluned King) 4 minuti 35 secondi 777, 3° Germania (Finja Smekal, Hanna Dopjans, Paula Leonhardt, Friederike Stern) 4 minuti 34 secondi 622, 4° Russia (Maria Miliaeva, Anastasiya Kutsenko, Taisia Churenkova, Valeria Golayeva) 4 minuti 36 secondi 019, 5° Belgio, 6° Ucraina, 7° Spagna.

Nella foto Uec (Dario Belingheri/BettiniPhoto), l’esultanza dell’Italia (da sinistra Matilde Vitillo, Giorgia Catarzi, Sofia Collinelli, Eleonora Camilla Gasparrini e Camilla Alessio) e il quartetto azzurro in azione. Nelle altre immagini, le azzurre con la medaglia d’oro e sul podio con la maglia italiana

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.