Telecamere e cani antidroga per aumentare la sicurezza nelle scuole

Dopo gli autobus anche le scuole saranno presidiate con nuove telecamere e anche i cani antidroga.

In Prefettura a Piacenza sono state presentate due importanti iniziative che vedono tra i promotori Comune di Piacenza e Seta, di concerto con i rappresentanti delle istituzioni che più sono a contatto con i giovani, attivi nella promozione della salute e della tutela della sicurezza pubblica.

Le novità sono state presentate dal prefetto Maurizio Falco, insieme al sindaco di Piacenza Patrizia Barbieri, a Rita Croci dell’ufficio scolastico provinciale, al questore Pietro Ostuni e al direttore generale dell’Ausl di Piacenza, Luca Baldino. Erano presenti anche Giorgio Benvenuti, comandante della Polizia Municipale, Luca Elidoro, colonnello della Guardia di Finanza, il colonnello Marco Iannucci, comandante reperto operativo dei carabinieri, Luca Zandonella assessore alla sicurezza del Comune di Piacenza, e Alessandro Di Paolo, capo unità organizzativa di Seta.

A partire da settembre, grazie al finanziamento ottenuto dal Ministero dell’Interno pari a 44 mila e 600 euro, saranno presenti davanti alle scuole due telecamere mobili e un’unità cinofila affidate alla Polizia Municipale. La campagna partirà in due istituti superiori di Piacenza in via sperimentale, per poi essere estesa ad altre realtà.

Sempre da settembre saranno attivate telecamere sui bus di Seta, 70 mezzi in totale, per monitorare il verificarsi di incresciosi episodi e applicare le sanzioni di conseguenza, sia su linee urbane che su linee extraurbane. Attività di controllo che sarà rivolta sia a extracomunitari e a richiedenti asilo, con applicazioni di sanzioni e provvedimenti in grado di avere ripercussioni sulle procedure di accoglienza, sia al comportamento non proprio consono tenuto anche da giovanissimi, come è emerso, ha sottolineato il prefetto Falco, durante incontri con i rappresentanti sindacali del trasporto pubblico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.