PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tenta il suicidio con una bombola di gas in auto, lo salvano i carabinieri

Più informazioni su

Un suicidio sventato in extremis per i carabinieri del Radiomobile di Piacenza, che hanno salvato un uomo dopo l’allarme lanciato dalla moglie.

Ecco i fatti

Più di tre settimane fa, un 50enne di origini tunisine residente nelle Marche, si era allontanato da casa con la sua macchina una senza avvisare nessuno.

La moglie era riuscita a contattarlo telefonicamente, e durante la conversazione aveva capito che il suo intento era quello di togliersi la vita.

La donna ha percepito inoltre che il marito si trovava fuori regione, probabilmente a Piacenza.

Per questo ha chiamato subito la Centrale Operativa del Comando Provinciale dei carabinieri per segnalare il fatto e la sua forte preoccupazione.

Una pattuglia della Sezione Radiomobile, dopo aver perlustrato quasi tutta la zona est della città, compresa l’area golenale del Po, ha trovato la vettura dell’uomo nel parcheggio di via Piemonte, nascosta da alcuni arbusti.

I militari hanno trovato l’auto chiusa dall’interno e nell’abitacolo l’uomo era sdraiato sul sedile anteriore al lato passeggero.

Non rispondeva all’equipaggio del Radiomobile che insistentemente lo chiamava.

I carabinieri hanno notato vicino alla pedaliera dell’auto una bombola di gas, intuendo immediatamente il pericolo.

Con la forza sono riusciti ad aprire la portiera dell’autovettura – un forte odore di gas ne fuoriusciva – e ad afferrare l’uomo ormai privo di sensi per trascinarlo lontano.

Subito dopo hanno provveduto a chiudere la bombola di gas, per portarla lontano dal luogo del ritrovamento della vettura.

E’ stato quindi richiesto l’intervento di personale sanitario, giunto prontamente sul posto con un’ambulanza ed un’auto medica per soccorrere il 50enne.

Il quale è stato ricoverato presso l’ospedale di Piacenza con prognosi riservata per avvelenamento da ingestione di farmaci e inalazione di gas.

Professionale e provvidenziale è stato l’intervento dei carabinieri della Sezione Radiomobile di Piacenza che sono riusciti prima ad intercettare e poi a mettere in salvo l’uomo, impedendo di portare a compimento il proposito suicida.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.