Il tratto maledetto della SS45 di competenza Anas, l’illuminazione non è pubblica

Un rettilineo troppo pericoloso. Senza illuminazione e attraversato in continuazione da pedoni che parcheggiano da un lato della strada e si spostano su quello opposto dove si trova la discoteca. E’ il tratto di Statale 45 dove sabato notte si è verificata la tragedia, due ventenni travolti e uccisi da una vettura che li ha falciati senza lasciare loro scampo.

Siamo alle porte di Piacenza, poco più a monte (in direzione Rivergaro) dell’incrocio con le strade di Pittolo e S. Bonico. Proprio qui il Comune di Piacenza ha inserito nel piano delle opere pubbliche la realizzazione di una rotatoria. Ad agosto il progetto riceverà l’ok definitivo e successivamente cominceranno le operazioni di esproprio dei terreni. Una rotatoria che migliorerà la sicurezza di quell’incrocio ma che avrà ripercussioni limitate sul tratto maledetto teatro del duplice incidente mortale.

Come documentano le foto dell’altra notte, i lampioni in corrispondenza del tragico impatto, erano spenti e tuttavia non sono di competenza pubblica. L’unica certezza è che il tratto in questione – come l’intera Statale 45 – è di proprietà dell’Anas e un eventuale intervento per realizzare attraversamenti sicuri o migliorare l’illuminazione andranno concordati con i titolari dell’infrastruttura.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.