Villa Barattieri si anima tra musica trap e cantautorato: tutto pronto per il Bleech Festival

Bleech Festival, la rassegna dedicata alla musica e alle arti giovanili che nasce nel 2015 e cresce nel cuore del centro storico di Piacenza, sta per aprire le porte dell’Edizione 2019.

“Guarda da qui le luci della città”: è con una citazione del cantautore Coez che Propaganda 1984 presenta una quinta edizione speciale con due importanti novità: nuove date, dall’1 al 4 agosto e nuova location, Villa Barattieri, ad Albarola di Vigolzone.

Confermata la formula dei 4 giorni, già adottata lo scorso anno: dall’1 al 4 agosto un ampio ventaglio di proposte riempirà i Colli della Val Nure di musica indipendente, degustazioni di vino, mercatini, laboratori per bambini e molto altro. Il tutto farcito dalla consueta proposta di street food curata da Street Food People, storico partner dell’evento. Dunque un “arrivederci” al luogo natale di Bleech Festival, alla ricerca di una nuova avventura e di una nuova cornice per la bellezza raccontata dai ragazzi di Propaganda 1984, organizzatori del Festival.

“Bleech è un evento che in 4 anni ha portato a Piacenza decine di migliaia di persone – le parole degli organizzatori -, portando sul palco artisti che hanno poi riempito palazzetti, vinto Dischi d’Oro (e di Platino), e conquistato persino Sanremo. In 4 anni abbiamo aiutato a riqualificare il Parco della Cavallerizza, creando aggregazione e cultura, diffondendo idee e socialità. Lo scorso anno abbiamo riaperto, dopo decenni di abbandono, l’Ex-Monastero di S. Agostino (per il quale ringraziamo Cassa Depositi e Prestiti, che ci ha concesso l’uso di tutto il complesso a titolo gratuito). Un edificio pazzesco in pieno centro storico, che abbiamo riempito di musica, giovani e bellezza. In questo percorso, grazie al continuo appoggio di un Team di oltre 50 volontari e alla fiducia che il nostro pubblico ci ha continuamente concesso, le soddisfazioni sono state tantissime”.

“In 4 edizioni una direzione artistica lungimirante e coraggiosa, ha saputo fare di Bleech Festival un punto di riferimento per gli appassionati di musica di tutto il Nord Italia, affiancato da alcuni storici festival organizzati nelle grandi città italiane. Negli ultimi 4 anni, infatti, il palco della rassegna piacentina ha ospitato artisti che nel biennio 2018-2019 hanno prodotto 8 Dischi di Platino e 7 Dischi d’Oro (Canova, Ex-Otago, Carl Brave x Franco126, tra i tanti)”.

MUSICA – Durante il festival, i protagonisti delle tendenze musicali italiane si esibiranno sui due stage all’interno del parco settecentesco di Villa Barattieri per far vivere a tutti gli amanti della musica dal vivo un’esperienza unica e speciale.

Giovedi 1 agosto – L’orchestra Piacenza Wind Orchestra apre le danze della 5° edizione.

Venerdi 2 agostoMassimo Pericolo – powered by Highlife Store – 7 miliardi e’ il primo singolo dell’artista, un sincero e ulceroso urlo di riscatto, o almeno un tentativo, che chiude con la voce rotta di un “voglio solo una vita decente”. “Sabbie D’Oro” è l’ultimo singolo (feat. Generic Animal) e riceve gli apprezzamenti pubblici dei big della scena rap italiana tra cui Salmo.

Prima di lui si esibiranno i giovanissimi Fuera che mischiano techno ed elettronica psichedelica. I performer Same e Diak, insieme al producer Jxmmyvis, debuttano con l’album “The Black Racism” dal suono new wave e con tanta voglia di evadere dalla quotidianità.

Per gli amanti di synth, drum machines e suoni elettronici dalla sfumatura soul spazio ai Costiera. ”Rincorsa” è il loro disco d’esordio per Futura Dischi, con la produzione artistica di Andrea Suriani (Calcutta, Coez, Salmo).

Per il gran finale di serata l’omaggio alla scena hip hop dei Fresh Prince Djset: creatori di feste, vedono nel party il loro credo.

Sabato 3 agosto – Venerus – Il suo mondo contemporary soul è racchiuso nel nuovo ep “Love Anthem”: il disco è un mix di generi diversi, dal jazz al soul all’elettronica e nella maggior parte dei brani gli strumenti sono suonati in prima persona da Andrea, con le produzioni di Mace e Frenetik&Orang3.

Tutto questo sotto la guida di Asian Fake, l’etichetta che ha decretato il successo dei Coma_Cose. A riscaldare l’atmosfera ci penseranno i Tropea, band pop milanese nata nel 2016. La loro musica esplora sonorità differenti, dal rock fine anni ‘60 al punk degli anni ’80 fino alla synthwave di inizio millennio. Attivissimi sul panorama indipendente italiano con diversi singoli e l’ultimissimo Ep “Sad Reacc Only”. Immaginate i Tame Impala che fanno una cover di Alan Sorrenti: Mille Punti si racconta cosi. Il suo disco “Retrofuturo” emana tratti funk psichedelici e ballabili. Ad aprire la seconda serata ci penseranno le esperienze dei Figura, maturate nel campo del jazz e della black music, del producer/beatmaker Alsogood (Rocco Hunt, Esa, Pino d’Angiò), del bassista Emanuele Triglia (Ainè, Davide Shorty) e del pianista e compositore Alessandro Pollio. Shoegaze, dream e alternative rock deicè.

Domenica 4 agostoEDDA, ex frontman dei Ritmo Tribale, con una carriera solista che si cala perfettamente nella contemporaneità. Il suo quinto lavoro dal titolo Fru Fru (Woodworm) si distanzia dal rock più sanguigno dei precedenti per virare su una canzone pop ballabile vestita di suoni vintage.

Ma di leggero c’è solo la musica, perché i testi, invece, che Edda definisce “cagate psichedeliche”, offrono spunti interessanti per parlare di sesso, droga, musica trap e spiritualità. Prima di lui la timbrica vocale e profonda, di Thomas O. Fadimiluyi in arte Fadi, italo-nigeriano della riviera romagnola. Non ha paura a misurarsi con il cantautorato migliore che l’Italia abbia prodotto nei decenni passati, conservando un gusto tutto anni ‘90 verso alcune sonorità elettriche dal suono diretto e senza fronzoli.

Una piccola sorpresa delizierà la domenica di Bleech: si esibirà infatti l’arpista torinese Cecilia che negli ultiimi anni ha aperto i concerti di Levante, Niccolò Fabi, Marta Sui Tubi e Cristina Donà.

Nel 2018 ha accompagnato Max Gazzè sul palco dell’Ariston e insieme hanno suonato il brano “La leggenda di Cristalda e Pizzomunno”.

EXPERIENCE – Bleech Festival però non è solo musica. Sono tantissime le attività che caratterizzeranno le giornate della manifestazione: dalle presentazioni di libri a cura de L’indiependente alle esibizioni degli artisti di strada, dai mercatini con il meglio delle produzioni artigianali del nord Italia alle degustazioni di vini. Grande spazio anche al cibo con una selezione di qualità di street food.

A/MANO MARKET – MERCATINO DELL’ARTIGIANATO INDIPENDENTE – Venerdì, sabato e domenica. A/Mano è il mercatino handmade di Piacenza, attivo dal 2011. A Bleech Festival una selezione di artigiani provenienti da tutta l’Italia presentano i loro progetti indipendenti di sartoria, design, accessori, illustrazione, complementi d’arredo e tanto altro.

PAW-CHEW-GO, LA MOSTRA-MERCATO DEGLI ILLUSTRATORI – Venerdì, sabato e domenica. PAW ⋄ CHEW ⋄ GO è il più grande evento di illustrazione a Milano. Indipendente e autoprodotto, sarà ospite di Bleech Festival con una selezione di 15 illustratori.

VISITE GUIDATE CON DEGUSTAZIONE a cura di Azienda Barattieri – Venerdi, sabato e domenica. Percorsi di degustazione guidati all’interno dei vigneti di Villa Barattieri per scoprire il piacere del buon bere durante il pomeriggio di Bleech Festival. Bianchi, Rossi, Distillati e Passiti, per un viaggio nella tradizione delle colline piacentine. Prenotazione al +39 333 7215977

IL GIARDINO DEI LIBRI INDIEPENDENTI a cura di L’Indiependente e Libreria Fahrenheit 451- Venerdì e sabato. Un vero e proprio book corner che ospiterà 3 autori in 2 giorni, in collaborazione con L’indiependente, già media partner di Bleech Festival e Libreria Fahrenheit 451 di Piacenza.

VENERDI – ORE 18.30: Laura Fusconi presenta “VOLO DI PAGLIA”- “Sullo sfondo di questa storia raccontata dal punto di vista dei bambini c’è la campagna piacentina con le sue colline boscose e le vallate dorate coltivate a frumento e mais, ampi spazi dove perdersi tra i colori che si mescolano come nelle tele degli impressionisti. Cinquant’anni dopo gli stessi luoghi diventano lo scenario delle avventure di Lidia e Luca, due ragazzini che amano correre tra i campi e giocare tra le balle di fieno. Due epoche storiche a confronto, da una parte gli adulti, dall’altra i bambini e in mezzo la terra che assorbe i fantasmi del passato come una spugna intrisa di ricordi. “Volo di paglia” è l’esordio di Laura Fusconi che dimostra di avere una forte urgenza narrativa.”

SABATO – ORE 16.30: Cecilia Ghidotti presenta “IL PIENO DI FELICITÁ”- “Cosa succede quando, a trent’anni, dopo una laurea e poi un’altra non si riescono a trasformare i propri sforzi in qualcosa di stabile e definito, di cui sentirsi pienamente soddisfatti? Quando si cambia nazione pur di inseguire un futuro da non trasformare in solo rimpianto e poi restare comunque con la mente divisa tra città, realtà, opportunità dietro l’angolo? Ce lo racconta Cecilia Ghidotti nel suo esordio letterario. E lo racconta nel modo più autentico possibile: mettendo in gioco sé stessa tra le pagine di un libro dal linguaggio contaminato dall’inglese e da citazioni musicali.”

SABATO – ORE 18.30: Giulia Cavaliere presenta “ROMANTIC ITALIA”- Romantic Italia di Giulia Cavaliere non è solo un’esplorazione attraverso i testi che hanno reso celebre la canzone italiana anche fuori i confini nazionali, ma anche un’indagine sulle nostre abitudini e sulle forme d’amore che rimangono inalterate nel tempo. Non è un libro per nostalgici, è un sillabario per chi vuole ripassare la storia musicale italiana dai primi Festival di Sanremo alle nuove leve della musica indie, ricordandosi che prima di schiacciare play bisogna soprattutto accendere il cuore.

WORKSHOP E LABORATORI

  • a cura di Foglie al Vento e Pialorsi Interior Workshop – Sabato e domenica. Le giovani artiste delle Foglie al Vento saranno protagoniste di 2 workshop: “Workout creativo”, per rassodare e tonificare la parte destra del cervello con esercizi fantasiosi e “Genitori vs Bambini”, una sfida creativa per grandi e piccoli da svolgere insieme. Info e prenotazioni: fogliealventopc@libero.it
  • “Creazione di una Moodboard”, è il laboratorio curato da Pialorsi Interior Workshop e rivolto ai creativi e ai progettisti, per affrontare un metodo espositivo che utilizza immagini, texture e colori per narrare il mood di un progetto. Info e prenotazioni: r.cogni@pialorsiws.it

ARTISTI DA COLLINA a cura di TADAM – Sabato e domenica. Clownerie, acrobatica e giocoleria. Il tutto fuso tra musica e comicità per accompagnare il pubblico in un mondo fatto di leggerezza e poesia. Gag e numeri da circo per il corner dedicato al Mondo Busker ospitato da Bleech Festival 2019.

CONCERTO DI CECILIA ALL’ALBA SUL MONTE OSERO a cura di L’Altrosport Piacenza, Superfood Healthy Restaurant, Birrificio Artigianale La Buttiga – Domenica. Un concerto imperdibile sulla “terrazza della Val Nure” a 1.300 metri sul livello del mare. Cecilia già ospite sul palco di Bleech Festival la sera di domenica 4 agosto, si esibirà per un live speciale dedicato a tutti gli appassionati di trekking e passeggiate in alta quota. 50 posti esauriti in 3 giorni.

DOVE ALLOGGIARE – Scopri gli alloggi convenzionati sul  sito: www.bleechfestival.it/informazioni

BLEECH LOVES THE PLANET – Da quest’anno Bleech Festival vuole ridurre il proprio impatto ambientale. Per questo motivo abbiamo deciso di eliminare la plastica monouso dai nostri bar (bicchieri e cannucce). Appena arriverai al festival potrai acquistare al costo di 3€ il nostro bicchiere personalizzato, riutilizzabile e rilavabile, obbligatorio per fruire delle consumazioni al bar. Un piccolo passo che ci consente di risparmiare oltre 12.000 bicchieri monouso ogni anno. Per i bambini sotto i 12 anni il bicchiere sarà fornito gratuitamente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.