Week end dedicato alle auto d’epoca con Piacenza in Movimento e Trofeo Renati

Il Club Veicoli Storici Piacenza (CVSP) anima l’ultimo weekend del mese di luglio con due importanti eventi dedicati alle vetture d’epoca.

Si parte sabato 27 con la IV edizione di “Piacenza in Movimento”, manifestazione dedicata ai gioielli su quattro ruote risalenti all’anteguerra, sfileranno tra Borgonovo e Bobbio. Novità di ques’anno saranno le 12 supercar moderne (tra cui Ferrari e Lamborghini) che, con lo scopo di fondere il vecchio con il nuovo mostrando l’evoluzione dell’automobilismo, prenderanno parte all’evento.

Sempre da Bobbio, domenica mattina, partirà la XXI edizione del Trofeo Antonio Renati – Bobbio Passo Penice, con le vetture che percorreranno un itinerario di circa 110 chilometri. Circa 80 i partecipanti, che si misureranno in una serie di prove di abilità con rilevamenti di passaggio al centesimo di secondo. Quest’anno la gara, che si svolgerà nel pieno rispetto del codice stradale, sarà aperta, e gratuita, per i minori di 25 anni, in modo da “ringiovanire” la competizione ed avvicinare anche i ragazzi alla disciplina automobilistica perché, come ricorda il CVSP,  “la storia vive con noi”.

Durante la manifestazione si disputerà anche il Trofeo Luigi e Achille Musetti che verrà assegnato al vincitore della prova Musetti, situata in Piazza San Francesco a Bobbio.

Il programma dell’edizione 2019 – organizzata con la collaborazione di Bobbio Autosport e con il patrocinio della Provincia di Piacenza, i comuni di Bobbio, Coli, Ferriere, Corte Brugnatella e Unione Montana Valli Trebbia e Luretta – è stato svelato nella sede della Provincia di Piacenza nel corso di una conferenza stampa aperta da Maria Rosa Zilli, consigliere provinciale con delega al turismo, che ha ringraziato tutti gli attori che sono scesi in campo per “organizzare una grande manifestazione come il Trofeo Renati, un evento di grande valore che assume un’importante valenza turistica in quanto permette di far scoprire i bellissimi paesaggi delle nostre vallate”.

Il compito di ripercorrere la storia del Trofeo Renati è stato affidato a Carlo Benussi, consigliere del Club Veicoli Storici di Piacenza, che in rappresentanza di Eugenia Renati, figlia di Antonio, ideatore e fondatore della gara, ha ricordato la prima edizione del 1929 e quella del 1931 vinta da Enzo Ferrari al volante di un’Alfa Romeo 2300 a 8 cilindri. Manifestazione che dopo qualche anno di stop, è stata ripresa nel 1994 per poi passare sotto l’egida – dal punto di vista organizzativo – del Club Veicoli Storici di Piacenza.

Oltre al sodalizio piacentino tra gli organizzatori anche la Bobbio Autosport definito dal sindaco di Bobbio, Roberto Pasquali, il “braccio operativo” di tutta la manifestazione. Dal primo cittadino sono arrivati i ringraziamenti alle due associazioni per come hanno saputo pilotare l’evento in questi anni, “dimostrando grande professionalità nel proporre un evento che promuove il territorio e che ha saputo puntare sul gioco di squadra. Ringraziamenti che vanno anche a tutti gli altri attori, enti, associazioni e volontari che permettono la piena riuscita della gara”.

“Quest’anno – ha aggiunto Diego Garilli del Bobbio Autosport – abbiamo studiato un percorso di circa 110 km che interesserà i comuni di Bobbio, Coli, Corte Brugnatella e Ferriere, nelle valli del Trebbia, Aveto e Nure. Sono previste una cinquantina di prove di abilità e sono attesi circa 80 partecipanti, provenienti da tutta Italia e qualcuno anche dalla Svizzera. Per questa edizione abbiamo voluto aprire le porte ai più giovani, proponendo l’iscrizione gratuita per gli under 25: è una strategia per avvicinare le nuove generazioni al mondo dei motori e per trasmettere la nostra passione”.

In aggiunta ci sarà un ulteriore riconoscimento, il Trofeo Luigi e Achille Musetti che sarà assegnato al vincitore della prova “Trofeo Musetti”, situata in piazza San Francesco a Bobbio. “La gara – ha specificato Filippo Rezoagli, segretario del Club Veicoli Storici di Piacenza – è inserita nel circuito nazionale Trofeo Nord Ovest, riservata ai concorrenti che affrontano le prove di regolarità e quindi il Trofeo Renati è una tappa di questo importante calendario nazionale che a fine stagione determinerà una classifica con i vincitori che saranno premiati alla rassegna Automotoretrò di Torino”.

“Come accade da ormai quattro anni – ha concluso Alfredo Inzani, presidente del Club Veicoli Storici di Piacenza – il Trofeo Renati è anticipato da un prologo, denominato “Piacenza in movimento” che quest’anno prevede un programma con partenza da Borgonovo, visita al castello di Agazzano e nel tardo pomeriggio l’arrivo a Bobbio con la sfilata da piazza Duomo a piazza San Francesco. Sono iscritte 12 supercar (tra Ferrari e Lamborghini) e 19 vetture d’epoca, un contrasto voluto che ci permetterà di mettere in evidenza l’evoluzione delle auto”.

Programma Trofeo Antonio Renati – Bobbio Passo Penice:

Dalle 8.00 alle 10.00 registrazione, verifiche sportive e tecniche

Ore 10.15 – Area partenza piazza San Francesco – Bobbio: briefing con il direttore della manifestazione

Ore 10.30 – partenza primo concorrente

Ore 14.25 Arrivo primo concorrente piazza San Francesco – Bobbio

Ore 15.00 Bobbio: pranzo

Ore 16.30 Esposizione classifiche – piazza San Francesco – Bobbio

Ore 17.00 Premiazione e saluto piazza San Francesco – Bobbio

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.