Busa Foodlab, triplo colpo in cabina di regia: al palleggio Colombano, Caviati e Bianchini foto

Più informazioni su

Il Busa Foodlab punta tutto sulla creatività delle giovani in cabina di regia: per la prossima stagione infatti coach Sassi avrà a disposizione tre giocatrici tutte nate nel Terzo Millennio.

Dall’esperienza in serie B2 di Gorla arriva Sara Colombano. Classe 2000, la palleggiatrice torinese, nonostante la giovanissima età, può già vantare esperienze di alto livello. Dopo la parentesi con l’Uyba Volley di Busto Arsizio in under 18 regionale e serie B2, la Colombano ha trovato spazio come secondo palleggio nella formazione di Chieri promossa in serie A1 nel campionato 2017/18. Ultimo risultato in ordine di tempo il quarto posto conquistato con la maglia di Gorla, ancora in serie B2. Puntare in alto è un mantra della regista piemontese.

«La scelta di Gossolengo è stata dettata da voglia di entrambi di disputare un campionato di vertice – racconta Sara – Spero di continuare la mia crescita tecnica e personale mettendola a disposizione della squadra. Spero poi di trasmettere la grinta che mi contraddistingue alle compagne per ottenere i migliori risultati possibili: l’emozione di iniziare una nuova sfida è tanta, ma come al solito si trasformerà in carica e voglia di lavorare appena si metterà piede in palestra».

Insieme alla Colombano ci sarà un’altra giovanissima: Francesca Caviati, 18 anni il prossimo ottobre, firmerà il suo esordio in categoria dopo l’esperienza in serie C della passata stagione nella LTP VAP ed in under 18 regionale. «Sono molto entusiasta dell’opportunità di giocare in B2 a Gossolengo – spiega Caviati – Ho sicuramente tanto lavoro da fare, ma non mi spaventa: sono certa che avrò modo di crescere sia dal punto di vista tecnico, del gioco di squadra e della personalità. Mi aspetto una stagione ricca di grandi stimoli che arriveranno dall’allenatore e dalle compagne di squadra e io farò del mio meglio per ripagare la fiducia che mi è stata data».

Nella formazione del Busa Foodlab Francesca ritroverà Scarabelli che l’aveva allenata nella parentesi delle giovanili con la maglia del Consorzio MioVolley. «Una grande carica me la da anche l’opportunità di allenarmi con Chiara che mi ha allenato nelle giovanili ed è stata una delle prime persone che ha creduto in me come palleggiatrice e che per me è rimasta un grande punto di riferimento. Mi aspetto una stagione molto stimolante e mi auguro di raggiungere grandi obiettivi per tutta la squadra».

Infine, a chiudere il reparto, ci sarà Ilaria Bianchini: un “ritorno a casa” per la palleggiatrice che aveva mosso i suoi primi passi proprio nel MioVolley. Reduce dal campionato under 16 regionale agli ordini di coach Chiappafreddo in maglia VAP la Bianchini si giocherà le sue carte in under 18 regionale puntando a collezionare qualche presenza in B2, al cospetto delle più esperte compagne di squadra.

«Ho scelto Gossolengo per le prospettive di crescita e per la fiducia riposta nelle mie potenzialità – racconta Ilaria, classe 2003 – Spero di poter crescere e di poter raggiungere il massimo delle mie capacità ottenendo al contempo dei risultati».

Nicolò Premoli

foto credits: Camillo Dosi; Davide Carabelli

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.