Dipendente salvato dai colleghi a Castello, ora Amazon doterà di defibrillatori le sedi europee

Più informazioni su

Salvato dai colleghi con il defibrillatore all’interno del magazzino Amazon di Castelsangiovanni (Piacenza), ora la multinazionale posizionerà gli strumenti salvavita in tutte le proprie sedi europee.

A darne notizia Progetto Vita Piacenza, che richiama quanto accaduto lo scorso 10 luglio, quando un uomo di 54 anni era stato colto da arresto cardiaco mentre lavorava. Provvidenziale l’intervento in suo soccorso dei colleghi, che utilizzando il defibrillatore presente all’interno della sede piacentina grazie a Progetto Vita erano riusciti a salvarlo.

Una notizia che arriva a poche ore dal via libera della Camera alla proposta di legge con la quale si disciplina l’utilizzo dei defibrillatori semiautomatici e automatici in ambiente extraospedaliero con l’obiettivo di renderli obbligatori in tutti gli uffici e luoghi pubblici.

Una legge che parla anche piacentino: la dottoressa Daniela Aschieri, presidente di Progetto Vita, ha partecipato attivamente alla stesura del testo, illustrando insieme all’avvocato Augusto Ridella, consulente giuridico dell’associazione, i risultati ottenuti da Progetto Vita davanti alla Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.