Grandinata del 2 agosto nel piacentino, Rancan (Lega) chiede l’intervento della Regione

Più informazioni su

Con un’interrogazione il consigliere piacentino del Carroccio Matteo Rancan chiede l’intervento del governo regionale per “fare fronte ai danni causati a coltivazioni e strutture del territorio piacentino colpite il 2 agosto scorso da pioggia, vento e grandine”.

“Si sono registrati danni – si legge nell’atto ispettivo – nella Val Luretta, nelle zone di Agazzano e Piozzano, ma anche a Gazzola, Pianello, Rivergaro e Travo. Grandine anche in Valdarda, da Carpaneto a Vernasca, a Gropparello e a Lugagnano. È stata coinvolta, inoltre, la stessa città di Piacenza”.

Ci sono stati, spiega il consigliere, “alberi caduti, allagamenti, danni a strutture e autovetture, ma soprattutto alle coltivazioni”. Alcuni agricoltori, sottolinea, “hanno quantificato una perdita del 70 per cento del raccolto”. Rancan chiede, inoltre, all’esecutivo regionale “se preveda sgravi fiscali nei territori colpiti” e “se abbia intenzione di avanzare la richiesta dello stato di calamità naturale”. (Cristian Casali)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.