Ladri di merendine alla scuola media di Borgonovo, arrestati dopo la fuga

Ladri di merendine in azione alla scuola media di Borgonovo intorno all’una, nella notte tra il 22 e il 23 agosto.

Ad arrivare sul posto, dopo la segnalazione d’allarme, la pattuglia di Ivri Piacenza affidataria del servizio di vigilanza, poi raggiunta dai colleghi di Metronotte Piacenza, allertati da una residente. Gli operatori hanno riscontrato l’avvenuta effrazione attraverso finestra danneggiata, e la forzatura dei distributori automatici (nella foto) all’interno dell’istituto scolastico. Sul pavimento, infatti, erano presenti monetine, bibite e merendine.

Dalla stessa finestra uno dei due malviventi ha tentato di uscire ma, accortosi della presenza delle guardie giurate, è scappato passando da un’altra apertura. I ladri hanno quindi tentato la fuga a bordo di una Volkswagen Golf bianca con targa svizzera, ma sono stati subito raggiunti da due pattuglie di Metronotte Piacenza.

L’inseguimento ad alta velocità è durato per parecchi chilometri fra le strade di Borgonovo, Stradella, Portalbera e San Cipriano. I malviventi hanno tentato di speronare una delle due pattuglie di Metronotte senza riuscirci, in seguito hanno imboccato l’autostrada A21 in direzione Piacenza, al casello di Broni nel Pavese. Ma all’uscita del casello di Castel San Giovanni i ladri hanno avuto un’amara sorpresa: ad attenderli infatti c’erano i carabinieri del radiomobile e della stazione di Sarmato.

I due ladri sono stati arrestati con l’accusa di rapina impropria: si tratta di un 42enne italiano residente in Svizzera, pluripregiuducato proprietario della Golf (con targa svizzera), e un marocchino di 35 anni, residente nel Pavese, anche lui pluripregiudicato, con due condanne all’attivo e con l’obbligo di residenza sempre a Pavia.

Sono stati condotti al carcere delle Novate, in attesa della convalida dell’arresto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.