Letture d’estate: le proposte di Officine Gutenberg

Un libro è sempre il miglior compagno di viaggio per l’estate. Officine Gutenberg vuole accompagnare i vostri viaggi con le migliori letture, proponendo I Libri Per La Vostra Estate.

Ce n’è proprio per tutti: dalle fiabe per bambini (e non solo, per chiunque si voglia concedere il lusso della fantasia), ai romanzi, per chi si vuole stuzzicare con un po’ di mistero. Addirittura Graphic Novel e poesia e, per chi vuole portare Piacenza sempre nel cuore, libri di storia, cultura e racconti della nostra Città. Se resterete nei nostri territori, le Guide potrebbero portarvi a riscoprire e ad ammirare le nostre bellissime vallate…

I libri sono acquistabili sia in edicola che in libreria, oltre che online sul sito Edizioni Officine o direttamente alla sede di via Giordano Bruno.

LE FIABE…

Le fiabe illustrate dei Bersani

Il mondo incantato di un piccolo borgo delle colline piacentine

AUTORI Giovanni Battista Menzani, Piera Marchioni, Alessia Maretti, Lisa Tibaldi, Nicoletta Livelli, Saveria Albanese, Paola Cerri, Barbara Tagliaferri, Sandra Saltarelli, Giusi Taglialatela.

ILLUSTRATORI Fausto Chittofrati, Piera Marchioni, Alice Iudicello, Carla Piazza, Francesco Piccinelli, Giusi Taglialatela.

C’erano una volta uno scrittore che somigliava ad Hagrid e dieci apprendisti volonterosi. In un caldo fine settimana estivo, si ritrovarono nella locanda del Bianconiglio, nel magico borgo piacentino dei Bersani. Per due giorni, lo scrittore istruì gli apprendisti, spiegando loro tutti i segreti del mondo delle fiabe; poi li aiutò a risvegliare la loro immaginazione, che è da sempre una delle più potenti magie. Grazie a quella magia, ognuno di loro è riuscito a scrivere la sua fiaba: le trovate tutte in questo libro!

Le Storie Fantastiche dell’Appennino Piacentino

Testi di: Paola Cerri, Piera Marchioni, Barbara Tagliaferri, Nicoletta Livelli, Marco Murgia, Giovanni Battista Menzani

Questo libro è il risultato di un laboratorio di scrittura fantastica proposto da Officine Gutenberg e officiato dal Maestro Luca Ricci. Una full immersion autunnale a Cerignale, nella pancia dell’Appennino piacentino. In questo periodo le vie del borgo sono semideserte e si sente già tra i muri di pietra l’odore dei camini accesi. Al mattino si alza la nebbia e il bosco sa di funghi. Gli autori – ospiti nel piccolo, e unico, albergo – hanno trascorso tre giorni a leggere, commentare e discutere di Buzzati e di Poe, di Lovecraft e di Borges, e di come recuperare alcune leggende popolari da rivisitare in chiave moderna, per tentare di arrivare alla produzione di brevi narrazioni fantastiche. Infine, i partecipanti al workshop hanno deciso di far crescere autonomamente le loro storie e farle diventare dei veri racconti che qui, nel nostro Appennino, trovassero casa.

I ROMANZI GIALLI…

Il Maestro de l’Ottavo Colore

di Carlo Bernini

Carlo Kross ha quarantadue anni e vive da sempre a Como, dove dirige la piccola casa editrice e tipografica fondata dal nonno. Una mattina riceve un biglietto postale speditogli da Volterra dieci anni prima che lui stesso nascesse. Sono solo poche parole, scritte con la calligrafia giovanile di suo padre, che gli formulano una richiesta tanto criptica quanto perentoria. Quella stessa mattina Carlo riceve la telefonata di Sandra la quale, dopo avergli riferito di lavorare per l’ospedale di Volterra, gli chiede di recarsi personalmente in quella città per riconoscere il corpo di una ragazza sconosciuta, inspiegabilmente rinvenuto nel reparto di Pronto Soccorso. Così, per assolvere a questo compito apparentemente molto semplice, Carlo Kross arriva in una Volterra come in sospeso sul trascorrere del tempo, dove nulla è davvero come appare a prima vista e nessuno è realmente chi dice di essere.

Il segreto degli antichi manoscritti

di Laura Vaghini

Hachiro è un giovane scienziato giapponese dell’800 con inspiegabili doti di intuizione, di curiosità, di meraviglia e di esuberante desiderio di conoscenza. Gli imprevisti della vita, proprio per il suo spirito di avventura e ricerca, lo portano all’altro capo del mondo, nel lontano West americano. Lì incontra Carlos, uomo taciturno ed a tratti scontroso, con un passato sconosciuto ma ricco di comprensione e di grandi sentimenti. Due personaggi molto diversi tra loro, entrambi presi spesso di mira dagli altri per le loro caratteristiche particolari, ma con un futuro speciale scritto da tempo per loro. Insieme si ritrovano a vivere un’avventura ricca di segreti, misteri da risolvere e sorprese, il tutto all’insegna di una meravigliosa amicizia che li unirà oltre i confini del tempo e dello spazio.

Piacenza in giallo

A cura di Gabriele Dadati

Testi di Conrad Leonelli, Paolo Menzani, Elena Bersani, Paola Cerri, Giulia Maria Cagnolati, Flaminia Ferraro, Barbara Tagliaferri, Piera Marchioni, Arianna Seminara, Nicoletta Livelli

Questo libro si apre con un furto – da Palazzo Farnese è scomparso il fegato etrusco, una delle testimonianze più affascinanti di una civiltà di cui sappiamo pochissimo – e procede con l’assassinio di Kekeba Birkina, stella dell’atletica e favoritissima per l’imminente edizione della Placentia Half Marathon for Unicef. Continuando a sfogliare scopriamo il corpo esanime di una studentessa come tante, iscritta al Liceo Respighi, mentre la morte è già oltre: ora serpeggia nei conventi e nei sotterranei dello Stradone Farnese…E cosa ci fa un cinese senza vita nel cortile della Caserma dei pompieri di viale Dante? Chi traccia scritte infamanti nel quartiere di San Sepolcro? Si può ancora stare tranquilli in una città in cui scompaiono bambini, si cerca su internet come sbarazzarsi dei propri problemi, trova la morte anche chi ha un lavoro e una vita normali e appare insospettabile? Gentile lettrice, caro lettore: ecco dunque che pagina dopo pagina, strada dopo strada, partendo dal centro e arrivando alla periferia, scoprirai una Piacenza piena di colpi di scena. Che speriamo possa divertirti e inquietarti al tempo stesso…

GRAPHIC NOVEL

Storie di Barriera
Sei graphic novel piacentine

A cura di Lorenzo Calza

Un anno fa, l’idea di Storie di barriera, un concorso contro le barriere – di tutti i tipi – ha vinto il Bando Sillumina della SIAE, dedicato ai giovani talenti. Abbiamo ricevuto racconti e illustrazioni da ragazze e ragazzi da tutta Italia, sul tema dell’inclusione sociale e della società multietnica. Una giuria ha selezionato sei scrittori, ognuno di loro ha scelto un illustratore, e in coppia hanno frequentato un laboratorio di graphic novel tenuto a Spazio2 da Lorenzo Calza, piacentino, sceneggiatore di Julia per Bonelli editore. Il risultato? Sei graphic novel, ambientate a Piacenza, lungo l’argine del Po, che ora vengono raccolte in questo volume.

POESIA…

La vendemmia è finita

di Calogero Sirna

Venticinque poesie per celebrare la vita in modo straordinario: con parole semplici e comprensibili a tutti vengono trattati temi come la malattia, la sofferenza, la morte, il tempo, l’immortalità dell’anima e l’amore verso il prossimo. Sei delicate illustrazioni ad acquarello (compresa la copertina) vestono con disegni e colori i pensieri, le emozioni e i sentimenti che scavano nell’animo del lettore e fanno riflettere e meditare.

STORIA DI PIACENZA (e provincia)…

Lambrusco e Pop Rock

Le canzoni raccontano l’Emilia Romagna

Testi di Antonio Bacciocchi, Chiara Ferrari, Giovanni Battista Menzani, Paolo Menzani, Lorenzo Rai.

Copertina e interni: Veronica Guerrini.

Dalla scuola storica e irripetibile dei grandi cantautori (Dalla, Guccini) ai loro eredi (Carboni, Bersani) sino alla nuova leva (Dente), dal punk filosovietico e dalla scena bolognese più combattente e a volte demenziale (C.C.C.P, C.S.I., Skiantos, Gaznevada) allo spoken word manierista e raffinato a cavallo tra i millenni (Massimo Volume, Offlaga Disco Pax, Le Luci della Centrale Elettrica), dall’impegno sociale e politico dei Settanta (Lolli, Bertoli, i Nomadi) al folk sgangherato e militante di più recente affermazione (Modena City Ramblers). Senza dimenticare le grandi star, ovvero quelli che da sempre riempiono gli stadi, e non più le Feste dell’Unità (Vasco, Zucchero, Ligabue), e qualche ospite “straniero” (il Fabrizio De Andrè di Rimini, il Francesco Baccini di Le ragazze di Modena, addirittura i gallesi Scritti Politti). Un viaggio entusiasmante tra le canzoni che hanno raccontato l’Emilia Romagna, da “Las Vegas” a Piacenza: tra nebbia e locali, cosce e zanzare. Tra nebbia, calce, cataste di maiali sacrificati agli dei.

ORZOROCK
20 edizioni di musica in Trebbia

Scritto e ideato da Gabriele Finotti
In collaborazione con Lorenzo Rai

“Venti edizioni di Orzorock raggiungono una linearità spazio temporale unica, in cui il ventenne che è ancora dentro di noi abbraccia l’essere già formato e disilluso del presente. Una chitarra distorta richiama le lepri e sveglia i sassi sordi e smussati del Trebbia. La settimana santa di preparazione Orzorock, a montare palchi e strutture all’altezza della festa storica piacentina, con la burocrazia che si fa sempre più oppressiva. Il 1994 come anno zero. Lo staff di tre generazioni a confronto, cresciute un po’ nella melma, un po’ nella bambagia. L’unione degli anni più belli e le discussioni degli anni più balordi. Gli ospiti musicali degli ultimi anni: Ministri, Zibba, Bachi da Pietra, Maria Antonietta, Universal Sex Arena e Albedo. Gli artisti piacentini diventati più internazionali come Misfatto, Link Quartet, Wicked Minds, Musica per Bambini, e quelli dell’ultima generazione come An Harbor, Zebra Fink, Bravi Tutti e quella che è diventata veramente una star, da Chiara e gli Scuri a Nina Zilli. Tutti sono passati in quella cava polverosa, ingorda di musica, cibo, amori e sorrisi. Le albe che chiudono la festa, gli smontaggi; il sudore che si ripresenta uguale al mattino dopo, come puntuale grondava nel pomeriggio prima. I falò, i fuochi d’artificio, le band che non vogliono smettere di suonare anche se togli loro la corrente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.