Sagra della Torta di Pasta Frolla, in Alta Valtidone cultura e tradizione con lo sguardo al futuro

Come tradizione, il primo fine settimana di agosto in Alta Val Tidone fa rima con pasta frolla, il tipico dolce a cui Pecorara dedica un’intera giornata di festeggiamenti.

La sagra, andata in scena domenica scorsa, 4 agosto, si è contraddistinta come ormai consuetudine per un simpatico alternarsi di eventi ludici e di intrattenimento per giovani e meno giovani con momenti di cultura e approfondimento storico, grazie all’organizzazione oltre che del Comune, della Pro Loco locale e degli Alpini.

Nel corso della cerimonia di inaugurazione, alla presenza dell’on. Tommaso Foti, da sempre presente all’evento di Pecorara, e di Monsignor Angelo Bazzari che ha impartito la benedizione ai presenti, il Sindaco di Alta Val Tidone, Franco Albertini, ha tratteggiato il significato della sagra: “Questa festa è radicata nel tempo e che si inserisce ora nel fitto calendario di appuntamenti per promuovere l’intero territorio di Alta Val Tidone. Un insieme di iniziative che devono essere considerate una spinta motivata ad aprire nuovi orizzonti e a creare nuove spinte di sviluppo, a beneficio della gente che vive e lavora qui”.

Pecorara, di cui Albertini è stato primo cittadino per 13 anni, è ora unito a Nibbiano e Caminata nel comune di Alta Val Tidone: “Oggi siamo qui – ha detto Albertini – per ribadire ancora una volta la nostra nuova dimensione, accompagnata da un senso forte del territorio, da identità e appartenenza”.

Dopo le bancarelle degli hobbisti, degli artigiani e dei prodotti tipici del territorio che hanno animato le vie del paese dalla prima mattinata, insieme ai banchetti per la vendita della torta di pasta frolla, e ai giochi e agli intrattenimenti per i più giovani, la sagra ha avuto come momento significativo l’ottava edizione della marcia con le lanterne. Il cammino, lungo il percorso degli antichi pellegrini della Francigena, ha visto gli oltre 250 partecipanti prendere le mosse da Montemartino e, dopo una camminata al chiaro delle lanterne, raggiungere Pecorara e gli stand gastronomici della Pro Loco.

La marcia, quest’anno inserita nel più ampio programma del Confluenze Festival, è ormai un appuntamento immancabile dell’estate dell’alta val Tidone, capace di attrarre partecipanti da fuori provincia e regione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.