“Auto in divieto di sosta, bus bloccati in via Taverna”

Auto in divieto di sosta: ancora una volta blocco dei bus in via Taverna.

La segnalazione arriva da un nostro lettore, tutto succede poco dopo le 7 di mattina dell’11 settembre: come documentano le foto, un’auto parcheggiata in divieto di sosta in via Taverna rende difficoltosa la svolta dei bus allo sbocco di via San Bartolomeo in direzione ospedale.

Bus bloccato in via taverna

“Ciò ha causato il blocco della circolazione dei bus, con lunghe file degli stessi – riporta il cittadino, che si trovava a bordo di uno degli autobus – Rimanendo bloccato ho chiesto l’intervento della Polizia Municipale, ma l’operatore al telefono ha comunicato che la prima pattuglia entra in servizio alle 7 e 30; ho poi richiesto l’intervento della Polizia Stradale ma non potevano intervenire causa altro incidente, da ultimo chiamando il 112 ho avuto la chiamata girata in Questura, dove l’operatore ha assicurato l’intervento di una pattuglia.

Bus bloccato in via taverna

“Non ho poi visto l’epilogo della situazione – racconta – in quanto mi sono avviato a piedi alla stazione ferroviaria per recarmi al lavoro”.

“Le ripetute volte in cui ho subito i disagi da una simile situazione – la sua riflessione finale – (e ovviamente la cosa si sarà ripetuta anche altre volte di cui non sono a conoscenza) mi fanno chiedere: è opportuno l’inizio dei turni della Polizia Municipale alle 7 e 30, quando l’attività della città inizia prima? Sarebbe opportuno e possibile attribuire ad operatori Seta poteri sanzionatori per situazioni simili di blocco o intralcio al traffico di mezzi pubblici? Sarebbe possibile che Seta si dotasse di un carro attrezzi per interventi in situazioni simili? I responsabili di tali situazioni vengono sanzionati anche per il fermo dei mezzi causato?”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.