Autoscuole, Murelli (Lega) “Risoluzione per non pagare Iva retroattiva”

“La Lega farà di tutto per impedire che il primo atto del governo Conte – “amici delle poltrone” sia quella di far chiudere migliaia di autoscuole a causa del pagamento dell’Iva al 22% su tutte le entrate degli ultimi 5 anni. In provincia di Piacenza, le 29 autoscuole dovrebbero versare – la media nazionale è di 100mila euro – decine di migliaia di euro per i 5 anni anni pregressi. A questi, inoltre, andrebbe aggiunta l’Iva dei primi otto mesi dell’anno. Un salasso ingiustificato”.

Lo afferma la deputata Elena Murelli che ha firmato la risoluzione, presentata dalla Lega alla Camera, “che impegna il Governo ad accogliere e applicare la sentenza europea da oggi in poi (ex nunc) e non in maniera retroattiva (ex tunc) come invece vorrebbero fare i signorsì di Bruxelles”. Murelli sottolinea “che costringere le autoscuole a pagare l’Iva, retroattiva (il che è una follia), vuol dire mettere sul lastrico migliaia di aziende. Quindi, invitiamo il Governo ad applicare l’Iva solo da oggi e senza alcuna sanzione per le imprese. La pazzia di questa norma prevede, infatti, che le autoscuole per poter pagare l’Iva dovrebbero contattare i patentati degli ultimi 5 anni e chiedere loro i soldi, ingiusti, di questa nuova tassa. Kafka, in confronto a questi burocrati europei, era un dilettante”.

“Infine, per evitare l’anarchia nella preparazione alla guida e il rischio di avere su strada automobilisti e motociclisti impreparati – molti risparmieranno sulle lezioni di guida – abbiamo chiesto “che il governo si impegni a introdurre nuove agevolazioni per le scuole guida conformi ai rilievi sollevati della Corte di giustizia dell’Unione europea”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.