Bimbo dimenticato in auto, Murelli (Lega) “Ignorare stop Ue a decreto, fare presto”

Più informazioni su

“Il mancato decreto attuativo alla legge sui dispositivi anti abbandono nelle auto pesa e peserà per sempre come un macigno sulla coscienza di chi aveva il potere e il dovere – non solo istituzionale – di vigilare ed emanare il provvedimento. La legge c’è, ma così resta solo sulla carta”.

Così la deputata piacentina Elena Murelli, capogruppo Lega in Commissione Lavoro di Montecitorio, relatrice e promotrice della legge sui dispositivi anti abbandono dei bambini nelle auto, dopo l’ultimo tragico caso accaduto a Catania.

“Non è possibile – afferma – che, in tutti questi mesi, al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, prima guidato da Toninelli, ora da De Micheli, non si sia trovato il tempo per rendere efficace una legge che salva la vita a bambini e neonati. Non ci interessa se l’Europa ci blocca anche su questo. Qui in Italia non vogliamo perdere un solo secondo in più”.

“Se per l’Europa nove bambini morti sono statisticamente pochi – conclude -, per noi è importante che questo decreto venga emanato subito pur di salvare anche una sola vita”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.