Casa della salute a Lugagnano, Rancan (Lega) “Quanto investirà la Regione? E’ il momento dei fatti”

“Quanto investirà la Regione per la realizzazione della Casa della salute di Lugagnano Val d’Arda e, soprattutto, quando inizieranno i lavori? È, infatti, quanto mai urgente che i lavori inizino quanto prima senza perdere ulteriore tempo in chiacchiere: è il momento dei fatti”.

È quanto chiede alla Regione in un atto ispettivo il consigliere piacentino della Lega Matteo Rancan. “La realizzazione della Casa della salute dell’alta Val d’Arda (che dovrà essere realizzata, come già concordato nel 2018 con i Sindaci di Morfasso, Vernasca, Lugagnano e Castell’Arquato) è fra le priorità più avvertite sia dai consiglieri comunali che dai cittadini di Lugagnano – spiega l’esponente del Carroccio in una nota – tuttavia, ad oggi, oltre agli accordi di programma, di concreto c’è ancora poco”.

“Ed è strano perché il Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe) ha formalmente approvato il piano per l’edilizia sanitaria, finanziato con oltre 300 milioni di euro dal Ministero della Salute e, di questi, alla provincia di Piacenza dovrebbero essere destinati 9 milioni e 950 mila euro, di cui 6,1 milioni per le Case della salute di Bettola, Fiorenzuola d’Arda, Bobbio e Lugagnano. La somma destinata in un primo tempo per la Casa della salute di Lugagnano era di 300 mila euro, ma il cambio di programma, prevedendo una costruzione nuova in altro spazio, ha fatto lievitare i costi fino a 900 mila euro”.

“In merito a questo progetto concordano tutte le forze politiche lugagnanesi, e anche la Regione medesima classifica questo progetto come uno dei propri obiettivi cardine per garantire a tutti i cittadini la possibilità di curarsi in strutture adeguate. Pertanto – chiede Rancan nell’interrogazione – quale somma investirà la Regione per la realizzazione della Casa della salute di Lugagnano Val d’Arda e quando inizieranno i lavori?”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.