Colorè, chiusura nel segno dello sport. Cavalli “Stiamo già pensando all’edizione 2020”

Chiusura nel segno dello sport per Colorè, la fiera del colore, delle finiture edili e dell’edilizia leggera, terminata ieri pomeriggio dopo due giorni e mezzo di apertura nel Padiglione 1 di Piacenza Expo.

La rassegna dedicata al mondo del colore, ideata e organizzata da Piacenza Expo sulla base dell’analoga fiera organizzata nel 2011 e nel 2012, ha infatti ospitato ieri, nel suo ultimi giorno d’apertura, le Biancorosse Piacenza, la squadra femminile del Piacenza Calcio che quest’anno di-sputerà il campionato di Serie D.

Organico al gran completo con tutte le giocatrici che quest’anno scenderanno in campo agli ordini del tecnico Alberto “Batman” Sgorbati, ma anche lo staff dirigenziale biancorosso con in testa la Presidentessa Cristina Zoccheddu che è stata accolta a Piacenza Expo dall’Amministratore unico Giuseppe Cavalli e dal Direttore Sergio Copelli.

“In attesa di iniziare il campionato – ha detto il tecnico Sgorbati – ci gustiamo questa piacevole passerella a Piacenza Expo dove non pensavamo di riscuotere tanto interesse e tanta attenzione, sia da parte dei visitatori che degli espositori. Obiettivi per la nuova stagione sportiva? L’organico è sicuramente competitivo, ma la concorrenza per arrivare alla Serie C sarà davvero tanta. Noi vogliamo divertirci, magari cercando di raggiungere anche traguardi ambiziosi, come ci insegna sempre la nostra Presidentessa che è la nostra vera guida”.

Colorè

Nel giorno di chiusura, intanto, Piacenza Expo ha registrato il maggiore afflusso di visitatori tra gli stand di Colorè. “Il bilancio complessivo relativo a questa fiera è ancora provvisorio – ha commentato l’Amministratore unico Giuseppe Cavalli – ma è sicuramente positivo, soprattutto se si considera che questo è stato l’anno zero di Colorè. Ho parlato personalmente con tutti gli espositori ma anche con tanti imprenditori, commercianti ed artigiani che sono venuti a trovarci in queste giornate un po’ da tutta Italia al nostro quartiere fieristico: in tutti ho raccolto entusiasmo, commenti positivi ma anche qualche utile consiglio che potrà sicuramente giovarci per l’edizione 2020 di Colorè”.

“Per il momento l’unica certezza è che abbiamo arricchito l’offerta fieristica di Piacenza Expo, abbiamo portato tante persone sul territorio piacentino ed abbiamo sicuramente contribuito a migliorare questo importante settore dell’economia italiana”.

“I numeri definitivi li avremo nei prossimi giorni – ha sottolineato il Direttore di Piacenza Expo, Sergio Copelli – ma credo sia innegabile che Colorè abbia superato a pieni voti la prova d’esame a cui era attesa. Creare un evento espositivo completamente nuovo non è cosa facile nel panorama fieristico italiano; Piacenza Expo c’è riuscita ancora una volta grazie alla sua struttura operativa, all’esperienza accumulata nel tempo e alla credibilità che ha saputo conquistarsi negli anni in questo difficile e sempre più competitivo mercato”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.