Le Rubriche di PiacenzaSera.it - Rotary

Confronto tra giovani e adulti al centro della seconda conviviale del Rotary Club Fiorenzuola

Gruppo Piacentino

(distretto 2050)

IL BLOG

“GIOVANI E ADULTI: GENERAZIONI, IDEE, ESPERIENZE”

Dopo la pausa estiva, riprendono le attività del Rotary Club di Fiorenzuola d’Arda.

Il primo appuntamento mensile è fissato per giovedì 5 settembre, nell’affascinate cornice del ristorante Finestra sul Po, a Monticelli d’Ongina e sarà interamente dedicato al confronto generazionale tra giovani e adulti.
Sia il Rotary International sia il Distretto 2050 puntano molto sulle nuove generazioni e sul loro massimo coinvolgimento. Il Governatore Maurizio Mantovani raccomanda, a livello distrettuale, una piena apertura verso il Rotaract, la sezione dei giovani rotariani.

La serata si profila come un momento di riflessione per superare i rigidi stereotipi che stanno prendendo piede negli ultimi tempi.

Nella convocazione della conviviale, il Presidente, dott. Francesco Timpano, rivolge ai soci un interessante spunto di analisi critica: “occorre interrogarsi sul perché le nuove generazioni vengano dipinte più come un problema che come un’opportunità formidabile per il futuro”.
Spesso la difficoltà di rapporto è costituita dal linguaggio che, per i giovani, è sempre più influenzato dai social e dalle nuove tecnologie: per capirsi è necessario parlare “la stessa lingua”, avvicinandosi gli uni al mondo degli altri.

La serata si articolerà in tre momenti distinti.
L’apertura sarà affidata a Stefano Pavesi e alle sue Gocce di Rotary, un piccolo manuale rotariano: in fattispecie, Pavesi parlerà di Rotaract e del ruolo che va assumendo.
A seguire, i componenti del gruppo giovani proporranno un video – presentazione in cui faranno emergere il loro profilo professionale, i loro studi, le loro aspirazioni e i loro sogni. Sarà un modo per approfondire la loro conoscenza e l’occasione per delineare un nuovo service del club in collaborazione con la piattaforma di cittadinanza attiva divercityeu.com (opportunità per diffondere un nuovo strumento di azione professionale).
Il momento focale della serata sarà, infine, rappresentato dalla relazione del prof. Diego Mesa, docente di Sociologia della famiglia e dell’infanzia all’Università Cattolica di Brescia.
Il professore lavora da diversi anni con l’Istituto Toniolo nella redazione di importanti rapporti, come il Rapporto Giovani e il Rapporto della Generazione Z.
Il focus dei suoi studi ed approfondimenti è costituito dai cambiamenti tra le giovani generazioni.
Secondo il suo parere, “per aiutare i giovani a vivere una vita in pienezza, li si dovrebbe incontrare là dove realmente vivono”, lasciando da parte preconcetti e cercando insieme a loro il senso del loro percorso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.