Critica cinematografica, al via la terza edizione del Premio Cat

Più informazioni su

Torna il contest nazionale di critica cinematografica per giovani in memoria di Giulio Cattivelli. Il Premio Cat 2019 è la terza edizione del progetto costituito da un ciclo di workshop di cinema e da un contest nazionale di critica cinematografica.

Il progetto è realizzato dall’associazione Cinemaniaci per ricordare la figura di Giulio Cattivelli e promuovere la cultura cinematografica, soprattutto tra le giovani generazioni.
 
“Il Premio Cat – spiega Piero Verani (idea e direzione del progetto) giunge alla terza edizione, quella della consapevolezza. Nel 2017 la scommessa, nel 2018 la conferma non scontata e quest’anno il progetto si consolida. Per giunta il 2019 è il centenario della nascita di Giulio Cattivelli, il giornalista e critico cinematografico di Editoriale Libertà alla cui memoria è dedicato il premio. L’edizione 2019 si configura, quindi, come speciale”.

“Se il terreno appare così fertile per le attività cinematografiche a Piacenza, possiamo solo esserne felici e fieri e certamente individuare nel tandem Cattivelli-Bellocchio un potente propulsore: il giornalista e l’artista che più di tutti hanno contribuito a nobilitare la Settima arte sul nostro territorio nella seconda metà del 900, il secolo del cinema”.

“L’impianto del Cat 2019 – aggiunge Verani, presidente di Cinemaniaci Associazione Culturale APS – prevede sempre due parti: quella formativa e locale, rappresentata dai workshop nelle scuole, e quella nazionale del concorso di critica rivolto a persone tra i 16 e 26 anni di età”.

“Ma c’è qualche importante novità: nuove sezioni del contest, una “cattivelliana” ovvero basata su titoli particolarmente e notoriamente apprezzati da Cattivelli e un’altra riservate alle opere prime; una rete di scuole tra cui una nuova adesione (il Liceo Respighi entra nel progetto insieme alle scuole presenti nella scorsa edizione – Liceo Gioia, che ha dato un impulso decisivo nella prima edizione, Istituto Romagnosi, Liceo Colombini, Isi Marconi: buon esempio di rete che funziona) e almeno una serata-evento che verrà annunciata nei prossimi mesi (proiezione con l’autore di un film in prima visione a Piacenza; evento indipendente e aggiuntivo rispetto alla serata delle premiazioni, organizzato in collaborazione con Ucca)”.

In sintesi, il contest prevede quattro sezioni e ciascun partecipante può iscriversi e inviare al massimo quattro testi (uno per ciascuna delle quattro diverse categorie). Ogni sezione ha caratteristiche precise che riguardano il numero di battute e l’oggetto: dal saggio al tweet passando per la recensione e dalla libertà totale sui film distribuiti in una finestra temporale all’elenco di film vincolante.

Piero Verani sottolinea: “Le iscrizioni sono gratuite grazie al sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano e a Fondazione Libertà e sono aperte dal 1° settembre al 31 ottobre 2019. Per i partecipanti l’opportunità di far valutare un proprio testo da una squadra di esperti, di vincere 1.000 € e pubblicazioni”. Le premiazioni avverranno entro la fine di gennaio 2020 presso lo Spazio Rotative di Editoriale Libertà. 

Il ciclo dei workshop si svolgerà in ottobre in alcune scuole superiori piacentine.

Ricordiamo che nelle prime due edizioni sono stati coinvolti in qualità di esperti e giurati Paolo Mereghetti (Corriere della Sera, Il Dizionario), Gianni Canova (Iulm, Sky), Emanuela Martini (Torino Film Festival), Pier Maria Bocchi (Torino Film Festival), Luca Malavasi (Università di Genova), Federico Gironi (Comingsoon.it), Steve Della Casa (Hollywood Party) e i già citati Cobretti e Gervasini.

Per i dettagli consultare il bando su cinemaniaci.org e per ulteriori dubbi scrivere a cat@cinemaniaci.org

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.